Mar 062011
 

flattrScusate, nessun articolo sul pinguino oggi, sono stato un po impegnato con due cose che mi hanno portato via un po di tempo, e che comunque vi voglio raccontare: flattr e wordpress 3.1, ovvero:

Flattr, da oggi mi sono iscritto anche io al sito flattr.com; l’idea che sta alla base di questo progetto mi piace molto, fare dei micropagamenti a quei siti o progetti che piacciono per contribuire, anche se in maniera piccola, al loro supporto anche economico.

wordpress 3.1, Il 23 febbraio 2011, la versione di WordPress 3.1 “Reinhardt” è stata rilasciata, ho aspettato fino ad oggi per vedere se c’erano alcuni bug noti al fine di evitare problemi, ed oggi ho aggiornato … quasi in maniera indolore.

Maggiori dettagli di seguito…


Flattr

Flattr è stato fondato per aiutare le persone a condividere i soldi, non solo i contenuti. Prima di Flattr, il solo modo ragionevole di donare era quello di utilizzare Paypal o altri sistemi per inviare denaro alle persone. La soglia per queste operazioni è piuttosto elevata. La gente avrebbe semplicemente ignorato l’invio di donazioni, se non fosse stato per una causa davvero importante. Inviare solo una piccola somma è sempre stato una spina nel fianco. Chi si sarebbe mai collegato in un sistema di pagamento online solo per donare 0,01 €? e magarii € 10 era semplicemente troppo alto per un solo post di un blog ci è piaciuto …

Flattr risolve questo problema. Quando si è registrati a flattr, si paga una piccola quota mensile. È possibile impostare la quantità da soli da 2 € a 100 €. Alla fine del mese, la quota indicata è suddivisa tra tutte le cose che vi sono piaciute. Si è sempre connessi al proprio conto nel browser. Ciò significa che dare a qualcuno un po di amore è facile quanto premere un pulsante. E si dovrebbe! Facendo clic su un pulsante in più non aggiunge nulla al vostro pagamento. Si divide solo la quota indicata tra più persone! Flattr cerca di incoraggiare le persone a condividere. Non solo pezzi di contenuto, ma anche un po di denaro per sostenere le persone che lo hanno creato.

Flattr attualmente trattiene il 10% (per la manutenzione) del tuo abbonamento e divide il resto in modo uniforme tra le persone che hai scelto. Ma dicono che una volta che il sito crescerà, la tassa del 10% sarà rimossa.

Come userò Flattr ?

Personalmente cercherò ogni mese di dividere la mia quota tra un numero tra il 5 e 10, selezionando solo progetti GNU/Linux ed open source o Siti/Blog/Progetti che trattano di questi articoli, condividero anche un articolo con tutti voi per segnalarvi cosa mi ha colpito nel corso del mese.

E da oggi noterete anche un bottone flattr alla fine di ogni articolo presente su Linuxaria, usatelo se un articolo vi è particolarmente piaciuto e volete darmi una pacca sulla spalla.

WordPress 3.1

Se avete visitato oggi il sito forse avete visto una pagina tutta bianca al posto del sito, per fortuna è durato poco, ecco quello era il risultato dell’aggiornamento da 3.05 a 3.1 di WordPress.

Mi sono fidato troppo di WordPress, fino ad oggi avevo eseguito tutti gli aggiornamenti in automatico senza problemi, e così anche oggi ho lanciato l’aggiornamento automatico ed ho avuto la pagina bianca e nel log degli errori: “Fatal error: Cannot redeclare class Walker_Page in …/wp-includes/post-template.php”

Fortunatamente è un errore abbastanza diffuso e così ho iniziato a guardare nel forum di WP per una soluzione, ed ho trovato i seguenti post utili:

http://wordpress.org/support/topic/troubleshooting-wordpress-31-master-list?replies=12

http://codex.wordpress.org/FAQ_Troubleshooting

http://codex.wordpress.org/Upgrading_WordPress_Extended

Per risolvere il mio problema ho seguito questi 5 passi (il 2,3 e 4 da una interfaccia FTP):

  • Scaricato la versione 3.1 http://wordpress.org/wordpress-3.1.zip.
  • Fatto un upload di tutto il contenuto dello zip sovrascrivendo i file.
  • Disattivato tutti i plugin, rinominando la cartella dei plugin in plugins_broken e creando una directory vuota con noe plugin
  • Rinominata la mia cartella del tema in mytheme_broken
  • A quel punto andando sulla pagina di amministrazione ho avuto la possibilità di aggiornare il database e ho cliccato per farlo.

Tutto risolto dopo questo, ho dovuto spostare indietro i miei plugin e tema, ma tutto funzionava bene (solo 1 plugin doveva essere aggiornato alle ultima release: qtranslate)

Quindi lezione imparata (forse), meglio aspettare un po dopo l’uscita di una nuova release per avere una maggior casistica, fare sempre i backup, e legegre prima i forum per vedere come è andata agli altri.


Popular Posts:

flattr this!

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>