ago 252013
 

Recentemente ho installato una VPS con Debian 7 su Linode e come prima cosa ho voluto fare un aggiornamento del sistema, ma ho trovato un piccolo problema in questo:

# apt-get update
0% [Connecting to ftp.us.debian.org (2610:148:1f10:3::89)] [Connecting to security.debian.org (2607:ea00:101:3c0b:207:e9ff:fe00:e595)]
Get:1 http://ftp.us.debian.org wheezy Release.gpg [1,672 B]                                                                           
...
Get:15 http://security.debian.org wheezy/updates/main Translation-en [56.6 kB]
Fetched 16.3 MB in <strong>4min 0s</strong> (67.5 kB/s)                                                                                                                                     
Reading package lists... Done

Quindi 4 minuti per aggiornare solo i miei repository (ed avevo solo il valore predefiniti per una Debian 7 appena installata), questo è dovuto al fatto che le VPS di Linode sono IPv6 Ready e quindi i server di questa azienda tentano di connettersi a security.debian. org tramite il suo indirizzo IPv6 di default quando si esegue un apt-get update, che si traduce in dover aspettare un lungo timeout ogni volta che si tenta di scaricare gli aggiornamenti di qualsiasi tipo.

Ma per fortuna cambiare il sistema operativo in modo che apt-get utilizzi IPv4 non è così difficile.
Continue reading »

flattr this!

lug 282013
 

Articolo di Oussama Krifa

Accedere al computer di casa (che chiamerò server su questo articolo) da una postazione remota (che chiamerò cliente) al di fuori della rete locale, può essere molto interessante, per esempio, per ascoltare musica in streaming da un MPD, gestire il download di file con un client BitTorrent come Transmission attraverso la sua interfaccia web, o avere il controllo della macchina via SSH … Tuttavia, prima di accedere al proprio server in remoto, è necessario conoscere l ‘”indirizzo” o IP (indirizzo Internet Protocol), ma in genere in casa gli indirizzi sono forniti in modo dinamico, attraverso il provider di servizi Internet, quindi non è così facile sapere l’IP del vostro server di casa.
Vedremo come aggiornare automaticamente il nome DNS su un server DNS (DynDNS) con l’attuale indirizzo IP del server grazie a ddclient.
Continue reading »

flattr this!

ago 312012
 

Un name server è un server che ospita un servizio di rete per fornire risposte alle vostre richieste riguardo ad un servizio di directory. Si associa un identificatore riconoscibile dagli essere umani a un componente interno al sistema, un identificativo o indirizzo, il programma BIND è il più famoso name server disponibile su Linux, può essere usato per fare tutto ciò che può essere fatto da un server di questo tipo, ma a volte avete bisogno di meno.

Forse avete una VPS e si desidera solo per gestire il vostro nome DNS, per questo uso si potrebbe utilizzare NSD una ottima alternativa a BIND, non fa l’inoltro delle richieste DNS e risponde solo per i propri domini. ma questo potrebbe essere sufficiente per il vostro progetto.

NSD utilizza file di zona in stile BIND; i file di zona utilizzati in BIND (named) di solito possono essere usati senza modifiche in NSD una volta dichiarati nella configurazione nsd.conf. NSD gestisce le informazioni di zona raccolte tramite ‘zonec’ in un file di database binario (nsd.db) che permette una velocità ottima all’avvio del demone NSD, la verifica strutturale della sintassi e la segnalazione degli errori sulla base dei dati è fatta in fase di compilazione. Tutto questo prima di essere messi a disposizione dei servizi stessi di NSD.

Vediamo come installarlo e configurarlo. Continue reading »

flattr this!