May 072011
 

twi-ideDopo i social network la nuova tendenza in Rete è il microblogging, scegli il tuo stile: Twitter, identi.ca, Picotea o qualcos’altro ma al momento questo è un must per i dediti a internet, o semplicemente per restare in contatto con tutte le novità a cui siete interessati o semplicemente con i vostri amici. Così, mentre è sempre possibile utilizzare il vostro browser preferito per tenersi in contatto con tutti questi messaggi, oggi vedremo alcuni client di Micro-blogging su Linux.

Hotot

Hotot

Si tratta di un client per Twitter e Identi.ca, che sta diventando popolare grazie alla sua grafica piacevole ed alla possibilità di aggiungere plugin che fanno diverse cose, tra le quali la possibilità di tradurre qualsiasi messaggio in una lingua predefinita o un accorciatore di URL configurabile; al momento è possibile scegliere tra is.gd, TinyUrl, bit.ly, karmacracy o una url a piacere)

A seconda delle dimensioni dello schermo o quanto lo si estende, vedrete 1,2 o più pannelli il primo è la timeline con tutti i messaggi delle persone che seguite e le risposte/messaggi diretti ricevutii, il secondo contiene le Menzioni per i vostri messaggi, il terzo è un inbox/outbox per i messaggi diretti, il quarto pannello è dedicato ai retweet/retweeted e l’ultimo è una ricerca per le persone. Essendo nato per Twitter anche in Identi.ca avrete i termini di Twitter, ma questo non è un grosso problema.

installazione

Hotot è disponibile per Ubuntu, Fedora, Mandriva, Gentoo e Arch più informazioni qui

Per Ubuntu, basta aggiungere il PPA ufficiale ed installarlo:

sudo apt-ppa add-repository: hotot-team
sudo apt-get update
sudo apt-get install hotot

Un’altra delle grandi cose di Hotot è che è disponibile anche comeChrome extension.

Conclusioni

Grande client, con grafica piacevole e molte funzioni ed estensioni, mi piacerebbe fare ricerche personale e salvarle in un pannello personalizzato, o la possibilità di avere sia Identi.ca e Twitter in pannelli uno a fianco all’altro. Di sicuro un cliente maturo per il micro-blogging.


gwibber

Gwibber

Gwibber è un client open source per il microblogging per GNOME sviluppatp con Python e GTK. Supporta Twitter, Identi.ca, StatusNet, Facebook, Flickr, Digg, FriendFeed, e Qaiku. Ho testato la release 3.0.0.1 disponibile sul repository di Ubuntu 11.04 con plugin per Twitter, Identi.ca e Facebook; per le altre distribuzioni controllare la pagina ufficiale su Launchpad

La finestra principale di Gwibber mostra tutti i servizi differenziati da colori diversi a seconda del servizio di origine, in modo da avere in uno stream tutte le novità in arrivo, in un altro tutte le risposta e così via.
E’ anche possibile dividere verticalmente le finestre e scegliere quale stream mostrare in ogni pannello.

Quando si invia un messaggio è possibile scegliere su quale servizio pubblicarlo ed i servizi di abbreviazione delle URL si attivano automaticamente quando una URL è presente nel messaggio.

Conclusioni

Gwibber “potrebbe” essere il miglior client di microblogging in giro, ma c’è qualcosa nella sua grafica che non mi piace, mi piace molto invece la possibilità di avere tutti i miei account sui vari servizi in 1 finestra.

choqok

Choqok

Choqok ( pronunciato: tʃœˈʁʊk ) è un micro blogging client Free/Open Source per l’ambiente grafico KDE.
Il nome deriva da un’antica parola persiana, significa passero!
Al momento supporta Twitter.com, Identi.ca ed i servizi di opendesktop.org.

Non l’ho testato ma vi cito l’ottima recensione fatta su UbuntuBond: Un programma veloce e leggero, forse il miglior client per twitter, che utilizza le librerie QT4 e si integra bene in ambiente KDE4.
E’ stata rilasciata di recente l’ultima versione disponibile per Maverick e Natty, che integra un filtro per la Timeline che facilita la lettura dei tweets, e un plugin per la traduzione.

Installazione:

E’ disponibile come PPA per Ubuntu, aprite un terminale e digitate:

sudo add-apt-repository ppa:adilson/experimental
sudo apt-get update
sudo apt-get install choqok

Per altre distribuzioni consultate la pagina di Download

Terminata l’installazione trovate il programma nel menù: Applicazioni–>Internet–>Choqok.

Twidge

Twidge è uno strumento per interagire con i siti di microblogging come Twitter e identi.ca.
Twidge è un client a riga di comando. È stato progettato per essere utile quando si è seduti con un prompt della shell. È anche progettato per lavorare bene con il sistema Unix/POSIX/ ambiente di scripting shell Linux. Produce un output ben formattato e facilmente analizzabile, e ha varie funzioni per lavorare con dati in pipe.

Può essere utilizzato per:

  • Aggiornare il proprio stato e seguire i tuoi amici
  • Impostazione dello stato in base agli eventi di sistema
  • Ricevere gli aggiornamenti di stato via e-mail e inviare ai tuoi amici e a te risposte via e-mail
  • Pianificazione degli aggiornamenti di stato per il futuro

Il pacchetto è disponibile nel repository di Ubuntu 11.04, quindi per installarlo ho scritto nel mio terminale:

aptitude install twidge

Il pacchetto è disponibile anche sul repository di Debian 6, come al solito controllate la pagina ufficiale per altre distro.
La prima cosa da fare è configurare il tuo utente, dare da terminale twidge setup e riceverete le istruzioni:

#- twidge setup
 
Welcome to twidge.  We will now configure twidge for your
use with Twitter (or a similar service).  This will be quick and easy!
 
Please wait a moment while I query the server...
 
OK, next I need you to authorize Twidge to access your account.
Please cut and paste this URL and open it in a web browser:
 
https://api.twitter.com/oauth/authorize?oauth_token=nvvnjn12e7812canlUna8fgbhirFmvcap112
 
Click Allow when prompted.  You will be given a numeric
key in your browser window.  Copy and paste it here.
(NOTE: some non-Twitter services supply no key; just leave this blank
if you don't get one.)
 
Authorization key: 000000111
Successfully authenticated!
Twidge has now been configured for you and is ready to use.

La configurazione predefinita configura il vostro account Twitter, se si desidera impostare un account identi.ca è necessario modificare, prima di dare il comando setup, il file .twidgerc nella propria home directory e mettere :

serverbase: http://identi.ca/api
shortenurls: yes
urlbase: %(serverbase)s

Ora, cominciamo ad esplorarlo. twidge lsrecent -su vi mostra i 20 più recenti aggiornamenti delle persone che seguite. Dopo la prima volta, si ricorderà ciò che hai visto vi mostrerà solo i nuovi aggiornamenti.
Al posto di lsrecent , si potrebbe usare lsreplies per visualizzare solo le risposte.

In breve, -s dice al sistema di salvare ciò che ha visto, e -u dice di visualizzare solo gli oggetti non visti.

Puoi iscriverti agli aggiornamenti ai tuoi amici tramite l’esecuzione twidge follow nick. Per iscriversi agli aggiornamenti di Linuxaria, potreste eseguire twidge follow linuxaria . Se ne avete avuto abbastanza degli aggiornamenti da parte di qualcuno, basta utilizzare il comando twidge unfollow .

Ora, come fare la pubblicazione dei propri aggiornamenti? Basta digitare twidge update .
Scrivete il vostro aggiornamento, e premete Invio quando avete finito.

E’ possibile ottenere una lista di tutti i comandi twidge lscommands.qataki

Qataki

Qataki è client a riga di comando per Identi.ca/StatusNet/Twitter. Si tratta di uno script di shell che, oltre alle soliti utility UNIX (come sed/awk/grep), utilizza anche curl ed ELinks (o Lynx se ELinks non è installato).

  • Identi.ca, Twitter ed altri siti StatusNet
  • Invia, risponde, retweet, cancella, preferiti, invia messaggi diretti
  • Legge le timeline personali, pubbliche o di un gruppo
  • Leggere i messaggi diretti a voi (cioè, dove si parla di voi)
  • Supporta account multipli
  • Legge i messaggi nel loro contesto (conversazioni disponibile solo per Identi.ca/siti StatusNet)
  • Digitare un messaggio con il vostro $EDITOR (questo è facoltativo e fatto con qataki U)
  • Ricerca di avvisi
  • Integrazione con pastebin.com e omploader.org
  • Apre le URL in un browser web basato su testo
  • Facoltativamente ordina i messaggi in ordine cronologico (prima i più vecchi)
  • Utilizzare un file con dei filtri per rimuovere i messaggi che contengono determinate stringhe

Installazione

Scaricate il seguente file: qataki, ed eseguitelo, la prima volta vi chiederà alcune informazioni:

# bash qataki   
Create/modify account? [Y/n]
y
1) Identi.ca
2) Twitter
3) StatusNet
#? 1
Configuring Identi.ca
Nickname:
linuxaria
Password:
************
Is linuxaria your default identi.ca account? [Y/n]
y
Done!

Ora le opzioni di base che è possibile utilizzare con il comando qataki sono:

qataki [i|t|s:] [n:] [

Il primo (opzionale) parametro può essere: i (identi.ca) t (twitter) o s: (vedi sotto). Se nessuno di questi tre parametri è dato verrà utilizzato Identi.ca. E’ possibile utilizzare solo 1 opzione e, infine, il suo argomento. Se nessuna opzione è passata, i messaggi da persone che seguite verranno recuperati come impostazione predefinita.

Per vedere tutte le opzioni disponibili usare qataki -h

Conclusioni per i 2 client a linea di comando

Sono entrambi veramente ben fatti, da un test di 30 minuti circa per ciascuno di loro mi sembra che qataki abbia più opzioni e funzionalità, ma twidge è davvero semplice da configurare ed utilizzare, quindi fate voi la scelta, ma con un client a riga di comando, avrete un sacco di possibilità, come mettere in cron dei messaggi o una verifica che invia un messaggio su Twitter/Identi.ca se qualcosa va storto.

twitter

Pidgin

Come ultimo client vi faccio vedere una opzione in Pidgin per vedere tutti i vostri messaggi di Twitter e Identi.ca, probabilmente non è buono come un client dedicato per il micro-blogging, ma se si utilizza già Pidgin potrebbe essere una buona cosa avere tutto integrato lì.
Per avere questo è necessario installare il pacchetto pidgin-microblog che in Ubuntu è disponibile nel repository.

Una volta installato nel menu “Aggiungi account” di Pidgin sarete in grado di scegliere anche Twitter e Identi.ca con il vostro username/password.
Una volta effettuato l’accesso inizierai a ricevere le news di questi 2 siti come messaggi di pidgin.

È inoltre possibile utilizzare i seguenti comandi nella finestra di conversazione:

/replies – per vedere tutte le risposte
/refresh – per fare un refresh dei messaggi
/tag, /btag, /untag – aggiungono automaticamente tag ai tuoi messaggi, utile per aggiungere automaticamente un hashtag (es. #linux)

Per vedere più comandi usate “/help”.

Conclusioni

Tutti i client che ho presentato hanno alcune caratteristiche interessanti, quindi dipenderà da quello che si usa di solito o piace di più, riga di comando, bella grafica, integrazione con un sistema di messaggistica istantanea? Come al solito in GNU/Linux la scelta è vostra, e non si può sbagliare.

E non dimenticatevi di seguirmi su Twitter e/o Identi.ca

Popular Posts:

flattr this!

  9 Responses to “6 Programmi di microblogging per Linux”

  1. You forgot Pino.

    • Thanks for the tips, the site only in Spanish don’t help, but the software seem really nice.
      I’ll test it ;)

  2. I’ve used some of the clients mentioned in this article, and some of the others I will try out. At the moment, my favorite twitter client is ttytter. It’ a command line client, but the best client I’ve used yet.

    link: http://www.floodgap.com/software/ttytter/

  3. One additional micro blogging client that I would highly recommend is identicurse. It is an identi.ca client (I’m not sure if it works with Twitter as I don’t use it) that runs from the command line. I’ve been using it now since January and I am incredibly happy with it. It is developed by @reality and @psquid on identi.ca, both of whom are very helpful and seem to be online 24 hours between them.

    Nils: thanks for the link, I’m going to check out Turpial

  4. Nothing more is needed than a chat client to use for interacting with the Jabber bot. Bitlbee not only has Jabber support (and it’s an amazing client), it also has Twitter support, which means it can take advantage of Identi.ca (seeing as though they remain compatible with the Twitter API).

    • Thanks for the tips Aaron, anc congrats for your Blog, i’ve found some interesting topics there ;)

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>