Sep 252011
 

Oggi daremo uno sguardo ad un grande titolo indipendente Amnesia the Dark Descent , è stato rilasciato 1 anno fa, ma l’ho scoperto pochi giorni fa.
Si tratta di un gioco di Sopravvivenza-horror che ha avuto molto successo, è un perfetto racconto del terrore così come di ricerca che utilizza le sue dinamiche attive per affascinare i giocatori con un metodo che ogni racconto dovrebbe avere.

Il gioco è stato rilasciato per Windows, Mac OS X e Linux e costa 20 dollari, un prezzo ottimo per quello che avrete.
E una volta acquistato si ha accesso al download per tutte e 3 le piattaforme di questo gioco.


screenshot05

La Storia

Ambientato nell’anno 1839, il gioco proietta il giocatore nel ruolo di Daniel, un giovane di Londra, che si risveglia nelle sale oscuro di un castello prussiano a Brennenburg con poca o nessuna memoria di se stesso o del suo passato. Nelle prime fasi c’è una ricerca del passato, con Daniel che cerca di scoprire indizi sul suo passato attraverso la lettura di note che apparentemente ha lasciato per sé e la ricerca attraverso le voci di un vecchio diario e frammenti casuali di carta.

Presto troverete le note che vi dicono che Daniel hai deliberatamente cancellato la memoria, e che ha bisogno di scendere nel Santuario interno del castello di di Brennenburg per uccidere un uomo di nome Alexander.

Mentre procedete nel gioco scoprirete che a un certo punto nel 1830, mentre era presso uno scavo archeologico, Daniel si è imbattuto in una strana sfera che sembrava sfidare le leggi naturali del nostro universo. Il globo è stato accidentalmente rotto, e Daniel è stato contattato da Alexander, un barone che vive nel castello di Brennenburg.

Non vi dico oltre sulla storia, ma sappiate che il gioco ha tre finali distinti a seconda delle scelte che farete compiere a Daniel

screenshot02

Il Gioco

Amnesia è un giocobasato su esplorazione ed avventura giocato da una prospettiva in prima persona.
Non pensate di andare in giro a raccogliere mega-armi o strane cose magiche, in questo gioco dovrete correre dai mostri e nascondersi da loro nel buio, ma c’è un problema anche in questo: sanità mentale. Separata dall’indicatore della salute del giocatore c’e’ una indicazione della sanità mentale del personaggio. Stare nelle tenebre troppo tempo, assistendo a eventi inquietanti, o guardando i mostri per troppo tempo ridurrà la sanità mentale del personaggio. Mentre diminuisce il livello di sanità mentale, allucinazioni visive e uditive cominciano a verificarsi e il giocatore viene notato da mostri più facilmente.

Usando acciarino e lanterna ad olio si può fare luce nei posti più scuri e quindi calmarsi e fare in modo che la sanità mentale non crolli del tutto, ma l’olio si esaurisce sempre troppo presto, e portare una fonte di luce nei posti più oscuri vi rende un facile bersaglio per i mostri che si aggirano nel castello, dovete quindi sempre mantenere un equilibrio tra sanità mentale, risorse a disposizione e vostra salute.

Tutte le azioni in Amnesia sono impostate per simulare la vita reale. Ad esempio, per aprire una porta, tenere premuto il tasto sinistro del mouse – afferrare la maniglia, e poi tirare o spingere il mouse, a seconda del modo in cui si aprono le porte. Lo stesso meccanico funziona per cassetti e armadi: Click, tenere, tirare. Ci sono alcune azioni più pesanti, come girare manovelle e ruote, che richiede ai giocatori di premere il tasto sinistro e quindi spostare il mouse in un movimento circolare, come se effettivamente si stesse girando l’oggetto.

Conclusioni

Ho amato questo gioco, è davvero uno dei migliori giochi di orrore che ho giocato in questi anni, il gioco non toglie mai la suspense particolare o dalla sensazione di immersione in un tetro castello. Ciò avverrà a spese della azione, mentre in genere non si ha alcuna possibilità concreta di lotta all’interno di Amnesia si hanno un sacco di opzioni per sopravvivere a questo gioco spaventoso.

Questo il filmato originale che introduceva al gioco.


Popular Posts:

flattr this!

  One Response to “Amnesia the Dark Descent”

  1. The Penumbra Collection is a set of 3 horror games made by the same developer as Amnesia. They’re also available on Linux and quite good.

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>