Aug 212010
 

dvs-slideshowAl ritorno da una vacanza con amici, tutto mi dissero “Bene ora ci pensi tu a fare un bel DVD con tutte le nostre foto, vero ?”
Certo, lavoro in campo informatico e quindi devo sapere qualsiasi cosa riguardi i computer, diciamo che ho usato questa occasione per studiare un po sull’argomento, ovviamente in ambito Linux.

Mi sono trovato con circa 3000 foto provenienti da 5 macchine diverse, da mettere in ordine e selezionare, per uno slide show di circa un ora, per realizzare tutto ci servirà:

  • Un software per spostare dalla macchina fotografica al PC
  • Un software per mettere in ordine le foto ed elaborarle
  • Un software per creare dalle immagini una sequenza tipo filmino, magari con qualche effetto
  • Un sofware per preparare il DVD, con menu interattivo e musica.
  • Un software per masterizzare

Ottimo, iniziamo



Spostare le foto da macchina fotografica a Computer

Se avete un lettore di carte SD/miniSD e spostate le foto direttamente sul vostro disco fisso, passate al punto 2; altrimenti se collegate la vostra macchina fotografica via USB preparatevi a conoscere gtkam.

gtkam gtKam é una applicazione grafica che vi permette di interagire con la vostra macchina fotografica digitale. gtKam lavora direttamente con la vostra macchina fotografica digitale, permettendovi  di vedere, salvare e cancellare le immagini. Potete anche scaricare le immagini sul vostro computer e fare le modifiche con i programmi di manipolazione delle immagini, come ad esempio GIMP.

Prima di iniziare ad usare gtKam, avrete bisogno di configurarlo in modo tale che possa funzionare con la vostra macchina fotografica digitale. Scegliere dal menu Camera => Add Camera… Dalla finestra a comparsa, potete scegliere la vostra macchina fotografica dall’elenco, oppure lasciate che gtKam scelga automaticamente, selezionando Detect. Nel mio caso (Coolpix L20) non è stata rilevata automaticamente ed ho dovuto mettere il modulo generico USB PTP Class Camera, ma poi ho visto le fotografie correttamente.

Una volta che avete aggiunto la vostra macchina fotografica, verrá mostrata come una icona sul pannello di sinistra della finestra principale gtKam. Dovete solo configurare gtKam per la vostra macchina fotografica la prima volta.

Selezionate la directory dove sono memorizzate le vostre immagini e le immagini memorizzate verranno immediatamente caricate come miniature nel pannello principale. Da questo pannello, fate clic sulle immagini che desiderate,  ora salvatele su disco scegliendo File => Salva le foto selezionate. Se volete salvare tutte le immagini, scegliere Seleziona => Tutto, per poi salvare le immagini su disco, a questo punto il mio consiglio è di salvare tutto, nel prossimo passo vedremo come selezionarle in maniera più agevole.

Qua la liste delle macchine fotografiche supportate da Gphoto, la libreria utilizzate da gtkam

Alla fine di questo punto abbiamo tutte le nostro foto non ordinate in una o più directory.

Mettiamo in ordine e modifichiamo le foto.

In questo momento abbiamo tutte le foto in una o più directory, e ci serve un software per visualizzarle, metterle in ordine, selezionarle e fare piccole modifiche; Ci sono molti ottimi software che eseguuono questo lavoro, la mia scelta è caduta su Shotwell. shotwell

Intanto vi dico che questo software è in grado di fare esattamente quello che fa Gtkam, quindi se non pensate di utilizzare Gtkam per altre cose potete anche ignorare quanto vi ho detto al punto precedente, fate partire shotwell collegate la vostra macchina fotografica alla porta USB e selezionate con fonte da cui caricare i dati la fotocamera. Anche Shotwell utilizza Gphoto quindi le macchine supportate sono le stesse di Gtkam (fate riferimento al link precedente)

Comunque la prima cosa da fare è quella di importare delle foto, andate quindi in File => Import file from Folder vi si aprirà una nuova finestra da cui è possibile selezionare una o più directory, attenzione che il default è quello di copiare le immagini in una directory Picture, se non lo volete deselezionate l’opzione in basso a sinistra.

shotwell-2 Fatto questo import avrete sul pannello di sinistra le date, rilevate automaticamente, delle vostro foto e sul pannello centrale la galleria con tutte le foto, è possibile selezionare un certo numero di foto ed abbinarle ad un nuovo evento (è possibile scegliere il nome), in questo modo non avremo più solo la divisione per data ma per eventi per voi significativi (esempio le tappe di un viaggio).

Shotwell permette di dare etichette (Tag) ad ogni foto,è possibile dare quanti tag vogliamo ad ogni foto, in questo modo avremo un ulteriore criterio di ricerca e catalogazione delle nostre foto.

Usate una di queste due possibilità per creare i capitoli del nostro DVD, ovvero divideremo la nostra vacanza in capitoli (tematici, tappe o per data fate voi), questo sarà molto utile per quello che faremo quando creeremo il DVD.collegamento ai maggiori social network fotografici

Mentre selezionate le foto per i vari capitoli potete anche fare delle piccole modifiche, con shotwell è possibile ruotare, ritagliare, ridurre l’effetto occhi rossi, regolare l’esposizione, la saturazione, la tinta e la temperatura di ogni foto e se questo non fosse abbastanza è possibile usare un editor esterno (ad esempio Gimp).

E se ancora non vi ho convinto della bontà di questo software aggiungo che c’e’ anche la possibilità di fare pubblicare le foto su 3 dei più famosi siti che si occupano di questo: Facebook, Flickr e Picasa Web Albums.

Alla fine di questo punto abbiamo tutte le nostro foto ordinate in più directory e divise per “capitoli”.

Creiamo lo slide show

E’ giunta l’ora di conoscere un altro software molto interessante Imagination.

Questo software è un vero gioiellino, permette di creare slideshow partendo da una galleria di foto, e di aggiungerci tante opzioni professionali, vediamo come fare.

Bene, abbiamo le nostre foto ordinate in directory che rappresentano i nostri capitoli del DVD, iniziano con un Slideshow => Import Pictures andiamo nella directory e selezioniamo tutte le immagini. A questo punto avremo una schermata come quella nell’immagine: un pannello grosso a sinistra che rappresenta l’immagine su cui stiamo lavorando, un pannello più piccolo sulla destra una serie di opzioni da applicare all’immagine su cui stiamo lavorando, tra cui:

transitions_typesSlide setting

In questa zona possiamo scegliere il Transition Type, ovvero come l’immagine entrerà in scena, il programma prevede più di 60 effetti potete vedere alcuni esempi in questa pagina, è anche possibile selezionare la durata di ogni transition (lenta,normale o veloce) e per quanti secondi la slide deve rimanere.

Slide Motion

Slide Motion

Attraverso queste sezione è possibile reazlizzare degli effetti speciali (effetto Ken Burns Effect), ovvero decidere che ad un certo secondo viene effettuato uno zoom su una certa zona della foto, poi zoom out ed a seguire uno zoom su un’altra zona, ma questo è solo un esempio. Per aggiungere questo effetto fate così:

  1. Click su add per aggiungere uno stop point, scegliete il livello di Zoom, e quanti secondi deve durare, se andate sulla foto e tenete il pulsante sinistro premuto potete muovere la foto per scegliere la zona da ingrandire.
  2. Cliccate ancora su add ed aggiungete un altro effetto di zoom in o zoom out
  3. Ripetete a piacere, potete anche aggiornare singoli stop point o cancellarli.

Slide Text

Qua potete inserire un testo da mettere nella foto e scegliere dove metterlo, e se farlo comparire con degli effetti o meno.

Infine nella zona bassa dello schermo vedrete la sequenza delle vostre foto, così come sarà mostrata nello slide show, in questa zona potete cambiare l’ordine delle slide, cancellare quelle che non vi interessano o aggiungere slide vuote, attraverso il menù Slide => Add Empty Slide, in modo da mettere slide con commenti o spiegazioni. E’ anche possibile selezionare più di una slide ed applicare a tutte una stessa modifica, ad esempio potete selezionare tutte le slide e decidere che la durata è di 5 secondi, o che il transition type è random per tutte le foto.

Dimenticavo però una pulsantiera con interessanti opzioni posta in alto, qua c’e’ la possibilità di ruotare le foto, di salvare e cancellare foto ed anche di importare della musica, si esatto possiamo abbinare al nostro slide show anche un file .ogg o .mp3 (non tutte le distribuzioni lo permettono), abbiniamo alla prima slide un file audio che copra tutto il nostro slideshow, nel caso sia più lungo non ci sono problemi verrà fatta una sfumatura sul finale, nel caso sia troppo corto…be la musica exportingfinirà prima delle foto; ma è anche possibile mettere più file musicali uno dietro l’altro.

Adesso facciamo una preview del nostro slide show e se siamo soddisfatti prepariamoci all’export andando su Export => VOB (DVD Video), scegliete il nome da dare (.vob viene aggiunto automaticamente) e selezionate il tipo di TV più adatto, questa oeprazione può risultare un po lunga, tempo per una pausa.

Alla fine di questo punto abbiamo dei file .vob che rappresentano i capitoli del nostro CD.

Ecco qua una bella demo di quello che si può fare con questo ottimo prodotto:




Prepariamo il menu del DVD

Ho fatto qualche test con programmi grafici, ma nulla mi ha lascaiato realmente soddisfatto e così per questo punto non ci sarà nessun bello screenshot, in quanto ho usato un tool a linea di comando dvd-menu.

Il suo utilizzo è abbastanza facile io consiglio di utlizzarlo con queste opzioni:

dvd-menu -p -n ‘Nome del DVD -b Start.jpg -c -fadein -fadeout -theme default -t “Chapter 1 ” -t “Chapter 2″ -t “Chapter 3″  -f chapter1.vob -f chapter2.vob -f chapter3.vob -a /home/myhome/mp3/the_man_who_sold_the_world.mp3

Spiegazione delle varie opzioni:

-p = pal (non mettere nulla per avere NTSC)

-n = Titolo del DVD

-b = Immagine di background del menu

-c = modalità continua, finito un capitolo si passerà automaticamente al successivo

-fadein/-fadeout = effetti grafici per abbellire quando si entra ed esce dal menu

-t = titolo del capitolo, deve esserci un -t per ogni -f che mettiamo, prima vanno messi tutti i -t e poi tutti i -f

-f = file Vob da abbinare al testo corrsipondente, deve esserci un -f per ogni titolo.

-a = Indica un file audio

Con queste opzioni verrà creata una directory dvd_fs, con all’interno tutti i file audio e video, verificate la sua dimensione con il comando du -hs dvd_fs -> 1.9G    dvd_fs; nel mio caso ho ancora 2GB di spazio a disposizione, potrei crearci una directory EXTRA e metterci gli originali delle foto, o altri filmati, il tutto finirà poi nel DVD.  Possiamo avere un preview del nsotro risultato grazie a xine con il comando:

xine -g -u 0 dvd:”`pwd`/dvd_fs/”

Dovremmo avere l’esatto output con menu, musica e tutto funzionante, se questo preview non funziona non masterizzate, ma tornate indietro e verificate i passi; sprechereste solo un DVD. Una volta che abbiamo ottenuto il nostro risultato creiamo il file .iso con il comando

mkisofs -dvd-video -udf -o dvd.iso dvd_fs

Questo comando creerà un file dvd.iso delal dimensione della directory (vista precedentemente con il comando du), verificate di avere questo spazio a disposizione prima di lanciare il comando.

Abbiamo creato il menu del DVD, lo abbiamo testato ed abbiamo generato il file .iso pronto ad essere masterizzato

Se volete una alternativa grafica provate a guardare questo Q DVD Author.

Burn the file .iso

Ora Brasero dobbiamo solo masterizzare il file .iso prodotto, in questo campo i prodotti sono davvero tantissimi io uso Brasero in quanto già presente nel mio Laptop con Ubuntu e Gnome.

Basta lanciare Brasero, scegliere l’opzione Burn Image e selezionare il nostro file .iso, tutto fatto.

Comunque nel caso lo voleste fare da linea di comando, provate : wodim dev=/dev/hda driveropts=burnfree fs=14M speed=10 -dao -eject -overburn -v image.iso

Avete finalmente il vostro DVD, mettetelo sulla TV più grossa che avete e buona visione, anche questa volta non avete deluso gli amici.

Popular Posts:

flattr this!

  One Response to “DVD Slideshow con Linux”

  1. That last bit you went to bash for can be done with a little program called DeVeDe http://www.rastersoft.com/programas/devede.html
    That’s what I use ;-)

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>