giu 022011
 

Ekiga In un articolo precedente ho parlato del protocollo XMPP:Jingle per trovare un buon sostituto di Skype.
Alcune persone mi hanno chiesto di Ekiga, questo è un buon software o no? e come lo si può utilizzare?

Ekiga (in precedenza noto come GnomeMeeting) è una applicazione open source per il SoftPhone, Video Conferencing e Instant Messenger su Internet.
Sostiene la qualità audio e video HD fino al formato DVD e di qualità.
E ‘interoperabile con molti altri software conforme agli standard, hardware e fornitori di servizi in quanto utilizza sia i principali standard di telefonia (SIP e H.323).


Informazioni su SIP

Il Session Initiation Protocol (SIP) è un protocollo di segnalazione utilizzato per stabilire sessioni in una rete IP. Una sessione potrebbe essere una semplice telefonata a due o potrebbe essere una conferenza collaborativa con sessioni multi-mediali. La capacità di stabilire queste sessioni significa che una serie di servizi innovativi diventano possibili, come e-commerce arricchita dalla voce , pagine web con un click per fare una telefonata, Instant Messaging con liste di amici, e servizi IP centrici.

Per ottenere un account SIP @ekiga.net gratuito è possibile registrare le proprie informazioni qui

Installazione

Ekiga è disponibile nella maggior parte delle distribuzioni Linux quindi basta usare il vostro gestore di pacchetti preferito per installarlo, su ubuntu 11.04 ho la versione 3.2.7.

Per verificare la configurazione è sufficiente creare o avere un account gratuito su Ekiga.net e chiamare l’indirizzo di prova sip: [email protected] Se è possibile sentirsi e vedersi, allora la configurazione funziona.

Ekiga è disponibile anche Windows e Mac.
Ekiga Configuration Assistant

Configurazione dell’account

LA configurazione di Ekiga è banale, alla prima esecuzione vi verrà presentato una configurazione assistita che vi mostrerà 8 finestre per impostare il vostro nome/cognome, username e password, se si vuole anche un ID numerico, il tipo di connessione e l’ audio/video.

È inoltre possibile guardare questo breve video, è una versione precedente ma non è così diversa.

Conclusioni

Penso che la vicenda Skype,Microsoft ci debba insegnare una lezione, non usare mai un protocollo/formato proprietario, anche se sono buoni o sembrano le migliori opzioni. SIP è un protocollo aperto e Ekiga è uno dei molti client disponibili, su Linux ci sono molti altri client buoni come Empathy e Linphone, quindi questo assicura che ci sarà sempre un client disponibile come software open source.

E ora la brutta notizia,

Nel frattempo Windows, MacOS e tutti i clienti di telefonia mobile sono supportati non c’è un vero motivo per cui la maggior parte degli utenti debbano lasciare Skype, così noi, gli utenti Linux dovremo cercare un’alternativa, ma una alternativa per connetterci alla rete di Skype, e non una rete alternativa, o finiremo da soli in quella rete.

Riferimenti:

Sip protocol on wikipedia

How to configure Ekiga to work with Asterisk 1

Microsoft acquires skype, alternatives for Linux users of Skype 1

Popular Posts:

flattr this!

  9 Responses to “Ekiga e SIP al posto di Skype”

  1. This still placed reliance on centralized servers. We need a P2P solution – placing individuals in direct contact without any need for a central switchboard system. Less like Skype, more like bittorrent.

    • SIP can be federated, meaning that you can run your own server if you want to (S2S, not P2P), but you don’t have to if you don’t want to.

  2. The problem with these alternatives is that none of them have the features that I rely on Skype for–which are desktop sharing, group chat, and multi-platform compatibility.

  3. This is a fantastic example of Linux being caught with its pants down, Don’t blame Microsoft or skype, blame Linux!

    • In general i think this is a good lesson in what could happen in using closed software ;)

      Why should i blame the kernel :) ?

  4. Ekiga is a one big useless junk. I have tried to use it several times and it never really was working. I could not log in or the voice quality was awful, the video was never working.

    I’m using Jabber/XMPP clients now. This is a real alternative to Skype. It has email-like philosophy of addresses (no central server just [email protected]). It is ready for all the platforms. Even the google talk uses this protocol (and you can run it’s client embedded on a web page) so it’s easy to convince someone already having google account to call you at [email protected] or whatever address you would have.

  5. Thank you very much for the link back

  6. This will not succeed unless this product can reach as extensively as Skype. Microsoft’s new toy is available on Windows, Mac, Linux, telephones, TVs and dedicated terminals. That reach is important. You cannot wall yourself into a Linux only alternative when those you need to chat with are on a different system. That’s been one of Skype’s greatest successes. None of us like M$ or their business behaviour but Skype will remain the dominant for a while unless a free cross-platform brand can build up in the minds not of us computer users but Jo Public who just doesn’t care.

  7. I agree with you. I am an avid supporter of Open Source, but ONLY Skype provides the best voice quality I need to call both Skype users, phones and quality for video calls – on Windows, Linux, Mac, Android, iPhones, TV etc.

    I do know that Skype is losing popularity to Whatsapp because it is now considered a HASSLE to set up a Skype account just to text another person… so Linux coders could perhaps combine the ease of setting up an account P2P-style and the superb HD voice quality of Skype – both to other users AND telephones – plus make the client/app available on every imaginable platform and then you will have a Skype killer.

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>