Jan 102012
 
Afrikaans: Geroosterde pitte van die koffiepla...

Image via Wikipedia

Avete mai avuto la voglia di costruire qualcosa, e chiedervi: “Come posso fare un torrefattore di caffè fatto in casa?” Beh, fortunatamente per noi, qualcuno ha già pensato alle basi. Ma, poi c’è quella piccola domanda rimasta nella parte posteriore del nostro cervello, “Posso far controllare dal mio portatile Linux il torrefattore fatto in casa?” Sorpresa, sorpresa ! Qualcuno lo ha già pensato, e lo ha rilasciato pubblicamente, in modo che gli amanti della tecnologia ed inclini al bere il caffè possano avere qualcosa da fare durante la pausa invernale.



Corretto ha iniziato una rivoluzione nel 2006 quando ha progettato un torrefattore di chicchi di caffè fatto con una macchina per il pane ed una pistola di calore . Mentre il torrefattore originale non comportava l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, la sua torrefazione dipendeva dal suono dei chicchi mentre si “tostavano”. I chicchi si crepano effettuando degli schioppettii quando si avvicinano al completamento alla torrefazione. Decideva quando i chicchi erano pronti a seconda del numero di schioppettii che c’erano. Circa 4 serie di crack sono necessari affinchè i chicchi siano pronti. Poi arrivò Andrew Tridgell, ed ha lavorato per rispondere alla seconda parte della nostra domanda: “Come posso fare in modo che il mio Linux laptop controlli il Torrefatore Corretto ?”

Essendo un tipo di persona tecnologica, Tridgell ha voluto avere un migliore controllo del torrefattore Corretto, avendo la sensazione che se si poteva tenere sotto controllo il processo di riscaldamento, allora si sarebbero ottenuti chicchi di caffè tostati migliori. Così, ha iniziato a crearsi il proprio torrefattore Corretto. Dopo aver preso una macchina per il pane e una pistola di calore (come l’originale, che è un buon segno/conferma che il progetto originale è funzionante), Tridgell ha scoperto che con un agitatore di metallo nella macchina per il pane e praticando un piccolo foro attraverso la macchina del pane, poteva collegare una termocoppia per registrare la temperatura.

Con l’aiuto di Paul Mackerras, Tridgell creò un dispositivo elettrico personalzizato per collegare la termocoppia e il suo Linux, ed alimentare i dati pyRoast. pyRoast è l’applicazione che permise a Tridgell di creare un grafico di tempo, temperatura, ed in quale momento di “rottura” i chicchi si trovavano. Lo scopo di tutto questo era di ottenere ottimi chicchi di caffè tostati a casa, senza l’uso di un costoso torrefattore con un nome di marca. E’ stato anche detto che il gusto del caffè è migliore se tostato a mano, rispetto alle varietà acquistate al negozio.

cslogo150x211

Con l’aiuto di CoffeeSnobs, quando si utilizza pyRoast, si è in grado di caricare i propri dati e risultati del caffè in modo che altri possano testare, criticarli, e copiarli. Si tratta di un grande processo per chi cerca di risparmiare dei soldi ed ottenere dei caffè super-freschi ed ottimo a meno.


Ora, si può ancora essere cauti sul come utilizzare una macchina per il pane per la torrefazione del caffè, ma state tranquilli, il torrefattore Corretto è un dispositivo semplice da usare. Ora, se si decide di utilizzare un computer Linux, è una decisione del tutto personale. In entrambi i casi, ottimi chicchi di caffè si dimostreranno come una ricompensa molto piacevole. Perché non importa quale è il soggetto, tutto ciò che è stato prodotto a mano è un successo garantito per grandi risultati. Inoltre, il pensiero di realizzazione è sempre un vantaggio quando si prepara il proprio cibo ed i propri prodotti alimentari. Quel tocco di casa è sempre presente.

Box dell’autore

L’articolo è scritto da Davis Miller, ha una forte acume nel business e grande capacità di comunicazione.A parte questo è un esperto in linux, web hostig ecc Visitate il suo sito kiezen nl e Beste koffiemachine.

Popular Posts:

flattr this!

  3 Responses to “Come fare un Caffè con Linux”

  1. I’m gonna make myself a coffee now. From source.

  2. Great Artical really enjoyed it.

  3. Now all I need to do is port this to Java…

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>