Jul 102014
 

Un sistema di gestione dei contenuti (CMS) è un’applicazione per computer che permette la pubblicazione, la modifica e la modifica dei contenuti, l’organizzazione, la cancellazione e la manutenzione da un’interfaccia centrale. I CMS sono spesso utilizzati per far funzionare i siti web che contengono blog, notizie e shopping. Molti siti aziendale e di marketing utilizzano dei CMS. Il CMS tipicamente ha scopo di evitare la necessità di fare della codifica manuale, ma possono supportarlo per elementi specifici o intere pagine.

Alcuni dei più famosi CMS open source sono Worpress (io lo uso per far funzionare linuxaria.com), Drupal e Joomla, questi 3 sono (IMO)vecchi e solidi CMS in grado di gestire la maggior parte delle esigenze, ma ci sono molte più soluzioni open source CMS ed oggi voglio mostrarvi quattro soluzioni meno note.



Octopress

Octopress non è adatta per gli utenti meno “tecnici”, sul sito potrete leggere: “In primo luogo, voglio sottolineare che Octopress è un prodotto di blogging per gli hacker. Dovreste essere abituati ai comandi da shell ed avere familiarità con le nozioni di base di Git. Se questo suona scoraggiante, Octopress probabilmente non è per voi. ”

Octopress è un framework fatto attorno a Jekyll , un semplice generatore di siti statici ideale per i siti personali, progetti o per le organizzazioni. Pensatelo come ad un CMS basato su file, senza tutta la complessità dei moderni CMS. Jekyll prende il contenuto, lo rende Markdown o template liquid, e realizza un completo sito web statico pronto per essere servito da Apache, Nginx o qualsiasi altro server web.

Quindi, se siete abituati a lavorare con git, ruby e non volete gestire php, mysql e volete mantenere il vostro CMS più leggero possibile questa è sicuramente la soluzione suggerita.

Per ulteriori informazioni, prendo uno sguardo a questi due guide, e le sito ufficiale :

Introduction to Octopress
Blogging with Jekyll and Octopress in T-Minus 10 Minutes on Divshot

Lista di siti web che utilizzano octopress

Typo3

TYPO3 è un framework di gestione dei contenuti web gratuito ed open source basato su PHP ed un database, al momento supporta MySQL, Oracle e PostgreSQL.

TYPO3 è accreditato per essere altamente flessibile – Può essere esteso con nuove funzioni senza scrivere alcun codice di programma. Inoltre, il software è disponibile in oltre 50 lingue e dispone di un sistema di localizzazione integrato – supporta pertanto la pubblicazione di contenuti in più lingue. Grazie alla sua funzionalità, la scalabilità e la maturità, TYPO3 è usato per costruire e gestire siti web di diversi tipi e gamme di dimensioni, da piccoli siti per gli individui o le organizzazioni senza scopo di lucro a soluzioni aziendali multilingue per le grandi aziende.

Concettualmente, TYPO3 si compone di due parti: il frontend, visibile ai visitatori, e il backend amministrativo. Il frontend visualizza il contenuto web. Il backend è responsabile per l’amministrazione e la gestione dei contenuti. Le funzioni fondamentali di TYPO3 sono i privilegi e ruoli utente, il controllo visualizzazione temporizzata dei contenuti (elementi di contenuto mostrati/nascosti), una funzione di ricerca per contenuti statici e dinamici, friendly URL dei motori di ricerca, una sitemap automatico, capacità multi-lingua per frontend e backend, e altro ancora.

Concrete5

Concrete5 è un sistema di gestione dei contenuti open source (CMS) per la pubblicazione di contenuti sul World Wide Web ed intranet.

Concrete5 è stato progettato mirando alla facilità d’uso, per gli utenti con un minimo di competenze tecniche. Esso consente agli utenti di modificare il contenuto del sito direttamente dalla pagina.

Concrete5 dispone della modifica in-linea (la possibilità di modificare i contenuti del sito direttamente nella pagina, piuttosto che in una interfaccia amministrativa o utilizzando un software editor web). Aree modificabili sono definite nei modelli di Concrete5 permettendo agli editori di inserire ‘blocchi’ di contenuto. Questi possono contenere contenuto semplice (testo e immagini) o avere funzionalità più complesse, per esempio presentazioni di immagini, i commenti, elenchi di file, mappe ecc Maggiori addons possono essere installati dal Marketplace di concrete5 ampliandola gamma di blocchi disponibili all’inserimento. Siti web che utilizzano concrete5 possono essere collegati al sito web concrete5, consentendo l’aggiornamento automatico del software di base e degli eventuali addons scaricati o acquistati dal Marketplace.

Questa è la caratteristica di modifica in-linea di concrete5 (da wikipedia )Concrete5_screenshot

Ghost

Ghost è una piattaforma di blogging open-source creata dai fondatori John O’Nolan e Hannah Wolfe sotto L’associazione non-profit Ghost Foundation. Il software è attualmente mantenuto dalla Ghost Foundation ed è possibile collaborare attraverso un repository di codice su GitHub .

Ghost è un applicazione Node.js che utilizza il framework Express. Ghost utilizza di base SQLite, il che significa che può funzionare praticamente ovunque – ma tutto è collegato tramite JugglingDB ORM, aggiungendo così un possibile supporto futuro per molti altri formati di database. Ghost ha una modalità particolare di scrittura dei contenuti, linguaggio Markdown a sinistra, e un’anteprima sulla destra. Scrivete le vostre idee e le formatterà al volo, senza mai fermarsi per fare clic su dei pulsanti di formattazione senza fine, senza mai dover scrivere del HTML per esprimere le vostre idee. È anche possibile specificare il tema del riquadro di anteprima in modo che corrisponda esattamente alla formattazione del blog.

ghost

Markup e HTML possono essere digitati nel riquadro di sinistra e il riquadro a destra si aggiorna automaticamente con il contenuto convertito in tempo reale. Questo funziona meravigliosamente bene e consente, come blogger, di concentrarsi sulla produzione di contenuti di qualità senza la distrazione di saltare tra i menu e le anteprime delle pagine.

La reale utilità dell’approccio di Ghost consiste nella flessibilità del linguaggio di Markup. Con la funzione doppio riquadro si ha sostanzialmente il potere e la portabilità del codice, con l’estetica di un editor WYSIWYG. E’ come avere il meglio dei due mondi.

Riferimenti:

Is Ghost Really a WordPress Killer?




Popular Posts:

flattr this!

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>