ago 102011
 

LongoMatch è uno strumento per l’analisi dei video sportivi per gli allenatori e gli scienziati dello sport, per aiutarli a fare l’analisi dei video delle partite. Semplifica l’analisi video, fornendo un insieme di strumenti intuitivi per aggiungere etichette, rivedere e modificare le parti più importanti della partita. Permette di riprodurre gruppi di video per categoria e adeguarli (partenza e intervallo di tempo) attraverso una linea temporale.




Ha anche il supporto per le playlist, un modo semplice per creare presentazioni riproducendo partite diverse e fornisce un editor video per realizzare nuovi video con i vostri preferiti. Anche se è principalmente focalizzato sullo sport, LongoMatch può essere utilizzato per qualsiasi compito che richiede il tagging e (aggiunegre etichette) il fare segmenti di revisione di un file video, e può essere applicato a campi come cinema, medico o conferenze.

LongoMatch è un software libero. E’ rilasciato sotto la GNU General Public License (GPL) versione 2.

Il programma è sviluppato in C# attraverso la piattaforma mono e altre librerie di supporto multi piattaforma ed è disponibile per Linux e Windows.

tag-longomatch

Etichetta le partite in diverse categorie e rivedile con un solo clic

Installazione

LongoMatch ha come requisiti i seguenti pacchetti:

  • Mono >= 2.4
  • GTK# >= 2.12
  • GStreamer >= 0.10.30
  • GNonlin >= 0.10.13
  • db4o 7.4
Ubuntu
Il pacchetto è disponibile nei repository di Ubuntu dalla release 9.10, e al momento è disponibile la versione 0.16.5 (ultima versione è la 0.16.8).
O se volete l’ultima versione si può aggiungere il suo specifico PPA con il comando:
sudo add-apt-repository ppa:ylatuya/ppa

Il sito consiglia inoltre di utilizzare i binari più recenti GStreamer utilizzando il seguente repository:

sudo add-apt-repository ppa:gstreamer-developers/ppa
teamstemplate-th

Crea il tuo team

Debian
LongoMatch è disponibile per Debian ‘sid’ e ‘testing’

Fedora/RedHat

LongoMatch è stato pacchettizato per fedora da Thomas Vander Stichele. Potete trovare le istruzioni su come impostare il repository RPM qui

Altre distro
È possibile controllare il proprio repository locale per vedere se il software è disponibile, altrimenti basta scaricarlo da sito ftp e compilarlo.

La storia

L’ideatore del programma è lo spagnolo Andoni Morales che, oltre ad essere uno sviluppatore di software libero presso la Flumotion (azienda esperta nello sviluppo di sistemi di streaming) ha anche un passato da giocatore professionista di hockey su prato (terzo ai mondiali under21 con la nazionale spagnola).

playerslist-th

Segui ogni giocatore con dettagli

Unendo le due passioni, nell’anno accademico 2007/2008 (facoltà di ingegneria dell’università “la Sapienza” di Roma), Morales si è laureato con una tesi dal titolo “LongoMatch: a sports video analysis tool based on Free Software”.
Il mondo dell’hockey su prato è divenuto subito il “laboratorio di test” tanto da essere stato adottato dalle squadre di A1 della Roma e della Lazio e da alcune squadra spagnole (spesso come alternativa a prodotti proprietari come http://www.nacsport.com/).

L’interesse si è poi espanso altrove stimolando così Andoni a portarne avanti lo sviluppo.
Chiunque trova errori o vuole suggerire nuove funzioni può farlo attraverso il forum http://longomatch.ylatuya.es/forum/index.php.

Come si usa

Il funzionamento di LongoMatch è molto semplice: durante la visualizzazione di una sorgente video (live o un filmato registrato), l’utente non deve far altro che premere dei bottoni presenti sullo schermo (o usare una combinazione di tasti) per catalogare così pezzi di filmato.

longomatch-300x236

Poniamo ad esempio il caso di una partita di pallavolo. L’interesse è quello di poter estrarre, dal video, tutte le sequenze in cui un giocatore ha effettuato un servizio, o una ricezione, o una alzata, o un attacco, o un muro o una difesa ecc… oppure di individuare particolari situazioni sugli schemi applicati in determinati momenti della gara (esempio posizione del palleggiatore nella situazione di ricezione … p1, p2 … p6).
L’utente di LongoMatch non fa altro che caricare il video, crearsi queste categorie di azioni da voler annotare e cominciare la visione. A quel punto, ogni volta che a video si vedranno le azioni di interesse, non si farà altro che premere il relativo bottone o la combinazione di tasti impostata.
Di volta in volta gli spezzoni di video scelto (le clip) finiranno sotto l’apposita categoria.

L’utente potrà quindi, in qualsiasi momento, selezionare la categoria e guardarsi le varie clip in essa contenuta e associarne ad essa delle note.

Nella “revisione” delle clip l’utente poi potrà associare il relativo video ai giocatori presenti nelle immagini.
Grazie a questa funzione sarà quindi possibile prendere visione delle varie clip “sfogliandole” per giocatore.
Possono poi essere aggiunti anche ulteriori tag (es. “parallelo”, “lungolinea”, “errore”…).
Utilizzando poi la funzione “ListaAzioniGioco” (playlist) è anche possibile esportare una sequenza di azioni in un unico video.

lavagna_longomatch-300x225

Inoltre, in qualsiasi momento, è possibile bloccare il video e, sull’immagine scelta, utilizzare una funzione di disegno con cui poter mettere in evidenza problematiche tecniche e tattiche attraverso frecce, cerchi, linee, croci con tratteggi e colori diversi.

L’immagine creata può essere poi esportata in un file oppure inserita nel videoclip (l’effetto che si otterrà durante la visualizzazione sarà quello di bloccarsi sul disegno fino a che non viene premuto un tasto).
Questa funzione risulta utilissima non solo per la tattica ma anche nella didattica di tecniche: il tecnico può proporre una serie di esercitazioni ad allenamento, da analizzare in un secondo momento e restituire ai singoli atleti con i dettagli necessari a far capire meglio quali movimenti sono stati fatti in maniera corretta e cosa e come correggere.

Per gli appassionati di statistiche poi il software è anche in grado di esportare il progetto (= quanto registrato fino a quel momento) nel formato CSV (comma separated value).
Importando questo file in un foglio di calcolo (es. Microsoft Excel o OpenCalc) si otterrà una tabella con i dati raccolti completi dei tempi di acquisizione e della durata, da lì ad arrivare a elaborare alcuni calcoli (es. punti/errori, percentuali di positività ecc…) il passo è breve.

Qualora sia necessario sistemare la durata dei singoli videoclip è sufficiente passare in modalità analisi e da li accedere ad una griglia da cui poter modificare la durata dei tempi di visualizzazione di ogni singolo video.
Il sistema di gestione delle categorie degli eventi da registrare è molto semplice e funzionale.
Attraverso il relativo manager è possibile: definire il nome della categoria, associarne un colore, deciderne la durata in secondi prima e dopo aver utilizzato il comando (es. i due secondi prima e i due secondi dopo l’azione di attacco, con il risultato di avere un video da 4 secondi) e definire una combinazione di tasti.

La combinazione di tasti (tasto rapido) è fatta premendo uno dei tasti fra ALT o SHIFT seguito da un secondo tasto (es. “ALT a” per associare la pressione di questa combinazione alla categoria “attacco”), qualora invece si usi invece il tasto CTRL, si ottiene che sarà necessario premere solo il tasto associato.
Esempio: se si crea il tasto rapido “CTRL b” per definire la categoria “battuta”, durante la visione del video sarà sufficente premere il tasto “b” per estrarre quella videoclip.
Il gestore dei giocatori permette di inserire dati anagrafici, statura, peso, numero di maglia, ruolo e fotografia; con la conseguenza che nell’area dedicata alle squadre ogni videoclip può comparire sotto il nome del giocatore e relativa foto.

La combinazione di tasti (tasto rapido) è fatta premendo uno dei tasti fra ALT o SHIFT seguito da un secondo tasto (es. “ALT a” per associare la pressione di questa combinazione alla categoria “attacco”), qualora invece si usi invece il tasto CTRL, si ottiene che sarà necessario premere solo il tasto associato.
Esempio: se si crea il tasto rapido “CTRL b” per definire la categoria “battuta”, durante la visione del video sarà sufficente premere il tasto “b” per estrarre quella videoclip.


Il gestore dei giocatori permette di inserire dati anagrafici, statura, peso, numero di maglia, ruolo e fotografia; con la conseguenza che nell’area dedicata alle squadre ogni videoclip può comparire sotto il nome del giocatore e relativa foto.

Il progetto (ma anche l’elenco dei giocatori e le categorie) è esportabile, pertanto è possibile scambiare il proprio studio (con il video distribuito però separatamente) anche ad altri.
Non mancano poi le possibilità di aumentare/diminuire la velocità del video e di visionarlo in verso opposto.

Conclusioni

Il consiglio finale è quello di utilizzare questo software, pubblicizzarlo e contribuirne allo sviluppo anche semplicemente segnalando problemi o idee per la sua evoluzione.
Si tratta di software libero, quindi un bene comune che non potrà far altro che migliorare solo se si creerà una comunità interessata.

Riferimenti:

Le sezioni storia e come usarlo provengono dall’ eccellente articolo di Maurizio Napolitano (in Italiano)


Popular Posts:

flattr this!

  5 Responses to “Longomatch uno strumento per l’analisi dei video sportivi”

  1. grazie sia per il complimento sia per la versione in inglese del mio articolo :)

  2. [...] the original post: Longomatch a sports video analysis tool – Linuxaria Bookmark on Delicious Digg this post Recommend on Facebook share via Reddit Share with [...]

  3. Hi, I’m Subhajit from India, as you all know india is a cricket crazy cuntry, so as I just want to know how this application will help me
    as a professional video analyst, if not then which software should I use to analyze cricketing videos. Mostly I used mac.

    • In reply to Subhajit Majumdar – you can try GameFilm360 it’s not built specifically for Cricket but you can create your own categories for breaking down videos however you like, plus it’s free. Just sign up under other sports.

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>