ago 132011
 

ubu-mindmapWikipedia “Una mappa mentale è un diagramma utilizzato per rappresentare parole, idee, attività o altri elementi legati e disposti attorno ad una parola chiave o idea centrale. Le mappe mentali sono utilizzate per creare, visualizzare, strutturare, e classificare le idee, e come aiuto allo studio e organizzazione delle informazioni, risolvere problemi, prendere decisioni, e la scrittura.

Gli elementi di una mappa mentale dato sono disposti intuitivamente secondo l’importanza dei concetti, e sono classificate in raggruppamenti, rami, o aree, con l’obiettivo di rappresentare le connessioni semantiche o di altro tipo porzioni di informazioni. Le mappe mentali possono anche aiuto richiamo di memorie già esistenti.”

E, naturalmente, su Linux abbiamo un sacco di scelta tra alcuni software aperti per realizzare la nostra mappa mentale.


800px-FreeMind-computer-knowledge-080

Freemind

Questo è forse uno dei software più famosi in questa categoria, FreeMind è un software open di mind-mapping scritto in Java. Gli sviluppatori sono fieri che il funzionamento e la navigazione di FreeMind sono più veloci di quello di MindManager in quanto coni un click si possono fare operazioni di “fold/unfold” e “seguire il link”.

È possibile creare nodi con figli e nodi di pari livello e aggiungere le icone, le nuvole, le note e la formattazione personalizzata per una migliore presentazione. I nodi possono essere espansi o compressi, o in modo interattivo legato ai file locali, altre mappe, risorse online e altro ancora. È anche possibile inserire i nodi criptati o creare mappe criptatr per progetti sesibili. Le mappe finite possono essere esportate in formato HTML, XHTML cliccabili, documento Open Office, file immagine e altri formati.

Può essere utilizzato per molti fini: organizzare una grande quantità di informazioni, strutturare i contenuti, riassumere gli articoli, organizzare i progetti, creare il diagramma delle idee generali, creare aiuti per la memoria, ecc. FreeMind lavora con nodi che vengono indicizzati o correlati a seconda delle vostre necessità. L’informazione può essere compressa o espansa in ogni nodo e l’aspetto del file risultante è totalmente configurabile. Potremo usare diversi colori, icone, linee, ecc, inoltre è possibile, utilizzando un’applet java, pubblicare le proprie mappe online.

  • Può comprimere interi rami
  • Può esportare verso HTML, XHTML, PNG, JPEG, SVG, PDF, Flash
  • Icone sui nodi
  • Nuvole intorno rami
  • Link di collegamento grafico dei nodi
  • Ricerca limitata a singoli rami
  • Web e collegamenti ai file dai nodi

Xmind

XMind, è un software open source per il brainstorming e la gestione delle mappe mentali o concettuali sviluppato da XMind Ltd. Questo strumento è utile per acquisire idee, organizzarle sotto forma di grafici di natura diversa, condividerle con altre persone e svilupparle in modo collaborativo. XMind supporta le mappe mentali , le mappe concettuali, i diagrammi a lisca di pesce (diagrammi di Ishikawa), diagrammi ad albero, organigrammi, tabelle logiche e fogli di calcolo. Viene utilizzato spesso per la gestione della conoscenza, i verbali di riunione, la gestione delle attività e il cosiddetto Getting Things Done (GTD). XMind è inoltre compatibile con FreeMind.

XMind viene rilasciato sotto una duplice licenza open source: la Eclipse Public License v1.0 (EPL) e la GNU Lesser General Public License v3 (LGPL).

La versione Pro di XMIND può esportare le mappe mentali in formato Microsoft Word, PowerPoint, PDF e come documenti Mindjet MindManager.

In XMind, una mappa mentale o un grafico a spina di pesce vengono creati semplicemente premendo Tab, mentre premendo Invio si possono creare nuovi argomenti (topic) principali e secondari. Ad una mappa mentale (o ad un diagramma a lisca di pesce) possono essere aggiunti poi ulteriori aspetti come confini, relazioni, marcatori, etichette, note, appunti audio, allegati, collegamenti ipertestuali e grafici.

freeplane

Freeplane

Freeplane è un software libero, open source per la creazione di mappe mentali, e schemi elettronici. Scritto in Java, Freeplane è supportato su Windows, Mac OS X e Linux, ed è pubblicato sotto la licenza GNU GPL. Nel luglio 2009, Freeplane è stato lanciato come un fork del progetto FreeMind.

Freeplane mantiene la compatibilità dei formati dei file con FreeMind.

Perché fare un fork ?

Ci fu una lunga discussione e riflessione prima che fosse presa la decisione di fare un fork  di un progetto così popolare come FreeMind. C’erano due aree principali in cui nessun accordo interno era raggiunto dopo anni di discussione:

Architettura del Software

Il Codice Freeplane è stata riscritto notevolmente per essere altamente modulare, con un  design chiaro e logico, per facilitare l’ingresso nello sviluppo e per fornire una solida base per lo sviluppo a lungo termine.   Al momento  Freeplane offre una interessante opportunità per gli sviluppatori per contribuire a creare una struttura snella, estensibile ed open source per mind mapping.

Processo di sviluppo

(i) il ciclo di rilascio

Si è ritenuto che il ciclo di rilascio di FreeMind fosse troppo lento, e che questa teneva il progetto bloccato. Freeplane ha l’obiettivo di avere rilasci regolari, questo probabilmente vuol dire un rilascio stabile ogni sei mesi.

(ii) guidato dalla comunità di sviluppo
Si è ritenuto che l’attuale FreeMind non stava facendo abbastanza, sia per promuovere che per integrare i contributi della comunità. Freeplane mira a creare un clima amichevole per gli sviluppatori. Speriamo di poter garantire che i contributi non vadano sprecati.
Compedium

Compendium

Compendium è un programma per computer e uno strumento di scienza sociale che facilita la mappatura e la gestione di idee e argomenti. Il software fornisce un ambiente visivo che permette alle persone di strutturare e registrare la collaborazione delel persone che lavorano attraverso “problemi”. Il software è attualmente rilasciato dall’istituo non-profit Compendium.

Codice sorgente Compendio è stato completamente rilasciato sotto licenza LGPL il 13 gennaio 2009

Alcune delle sue caratteristiche principali includono:

  • Drag and drop dei documenti/siti web su una mappa
  • Completa libertà di organizzare le icone
  • Tagging di Parole chiave
  • Capacità di creare ‘mappe Dialogo’ per visualizzare i link alle idee di tutti a progetti di gruppo
  • Condivisione di percorsi di apprendimento

vym

VYM (View Your Mind)

VYM (View Your Mind) è uno strumento per generare e manipolare mappe che mostrano i vostri pensieri. Tali mappe possono aiutare a migliorare la vostra creatività ed efficace. Si possono usare per la gestione del tempo, organizzare le attività, per avere una panoramica su contesti complessi, a ordinare le idee, ecc
VYM non è un altro software di disegno, ma uno strumento per archiviare e modificare le informazioni in modo intuitivo. Ad esempio è possibile riordinare le parti della mappa premendo un tasto o aggiungere informazioni varie come un e-mail completa con un semplice click del mouse.

Questo software è stato fatto avendo in mente la semplicità. Gli elementi grafici (icone ed emoticon) disponibili in VYM non sono così tanti come in FreeMind. Che non è necessariamente un punto debole, perché molti preferiscono usare i loro propri elementi grafici, questo ti dà libertà ed è infine, una mappa mentale più personalizzata.
Alcune caratteristiche:

  • importazione mappe di Freemind
  • funzione per esportare da tomboy a VYM
  • esportazione in formato CSV
  • copia da fasi precedenti nella storia a quella attuale
  • salvataggio automatico
  • Editor semplice per gli script
  • evidenziazione della sintassi per editor
  • esportazione di mappa in HTML o XML
  • veloce, con un solo clic si può navigare

Labyrinth

Labyrinth è uno strumento leggero di mappe mentali, scritto in Python utilizzando Gtk e Cairo per fare i disegni.L’obiettivo è essere il più leggero ed intuitivo possibile, ma fornire anche una vasta gamma di potenti funzioni.

Labyrinth è davvero facile da usare. Quando si esegue il programma, vedrete una piccola finestra vuota rettangolare. Ci sono tre pulsanti nella barra degli strumenti (Nuovo, Apri e Delete), ma la prima volta che lo userete, solo il pulsante Nuovo può escliccato. Le sole opzioni a questo punto sono per creare una nuova mappa mentale, chiudere il programma o – tramite il sistema di menu – importare una mappa mentale su cui hai già lavorato.

Labyrinth ha meno opzioni rispetto ad altri programmi ma se avete bisogno di fare una mappa mentale rapidamente, senza troppe opzioni questo può essere il vostro software, è anche attivamente sviluppato e vengono aggiunte nuove funzioni in ogni versione.

Popular Posts:

flattr this!

  5 Responses to “6 modi per mappare la tua mente con Linux”

  1. [...] Click here! participate [...]

  2. Great Review Riccardo, I did not know about these software pieces.

    I’ll give some of them a try.

    It seems great to organize your ideas before a big project.

  3. There’s another good app to use for mindmaps called Visual Understanding Environment.
    http://vue.tufts.edu/
    have a good day

  4. Una nota aggiuntiva su Xmind: anche nella versione gratuita permette di importare le mappe prodotte con MindManager e Freemind… funzionalità particolarmente utile in contesti nei quali devono essere utilizzati vari applicativi per produrre mappe mentali, mappe concettuali o solution map.
    Nella versione a pagamento è inoltre possibile esportare come Gantt, prezioso strumento per la gestione dei progetti.

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>