Aug 142012
 

Circa 2 anni fa ho iniziato questo progetto, e sono felice di vedere che tutti i miei lavori ha dato buoni risultati.

Ho ricevuto molti articoli da parte di ospiti e un sacco di aiuto per le correzioni degli articoli, ho pubblicato alcune delle cose che ho imparato nei miei anni come amministratore di sistema e installato e testato nuovi software che probabilmente non avrei visto altrimenti.

E’ stato un viaggio interessante fino ad ora e come prima cosa devo ringraziare tutte le persone che hanno contribuito al sito web, ma anche tutti i lettori che hanno lasciato un commento, hanno inviato una e-mail o semplicemente visitato il sito web, GRAZIE!

E ora, qualche numero statistico, alcune curiosità e gli articoli più visti di questi 2 anni.


Visitatori e Paesi

In 2 anni il sito ha avuto 1.056.226 visitatori (410,000 nel primo anno) per un totale di 1,6 milioni di pagine viste, provenienti da 221 paesi e la seguente è la lista dei primi 12 paesi per visitatori :

  1. United States 257.466
  2. Italy 200.212
  3. United Kingdom 52.362
  4. Canada 41.713
  5. Germany 40.309
  6. India 32.003
  7. France 28.383
  8. Australia 23.749
  9. Netherlands 22.347
  10. Spain 20.246
  11. Brazil 17.854
  12. Czech Republic 13.555

Il sito è scritto in inglese e italiano, e quindi questo spiega il secondo posto dell’Italia, una che sono davvero contento di vedere è che sono presenti nazioni da ogni parte del mondo in questo elenco, non avrei mai pensato di ottenere questo risultato 2 anni fa, mentre stavo pensando di scrivere il blog solo in italiano.

Come curiosità, le prime 3 città in cui si legge Linuxaria sono in ordine Roma, Milano e Londra.

Browser and Operating System

Firefox è stabile al primo posto seguito da Chrome, Explorer è al terzo posto ma con appena il 5% degli utenti che lo usano.
E dire che quando guardo le % di utilizzo dei browser vedo usualmente dei numeri molto diversi, sarà che il sito web per sua natura attira utenti che già hanno a che fare con il mondo open source e quindi rarmente usano IE.

Browser – Total Visitors – % of the total visitors

  1. Firefox 564.430 53,44%
  2. Chrome 311.061 29,45%
  3. Internet Explorer 58.158 5,51%
  4. Opera 40.552 3,84%
  5. Safari 38.935 3,69%
  6. Android Browser 13.814 1,31%
  7. Mozilla Compatible Agent 10.065 0,95%
  8. Mozilla 5.945 0,56%
  9. Opera Mini 3.935 0,37%
  10. Konqueror 3.517 0,33%

E questa è la distribuzione dei visitatori per sistema operativo, non è una sorpresa vedere al primo posto Linux, ma ci sono anche un sacco di utenti Windows che visitano il mio sito, forse stanno pensando di passare al lato buono dei SO :) ?

  1. Linux 538.317 50,97%
  2. Windows 409.408 38,76%
  3. Macintosh 63.429 6,01%
  4. Android 20.730 1,96%
  5. iPad 7.083 0,67%
  6. iPhone 6.001 0,57%

5. 10 Uova di Pasqua su Linux

Top 5 tra gli articoli

E questi sono gli articoli più letti in 2 anni:

5. 10 Easter Eggs in Linux

easter-eggBuona Pasqua a tutti, cosa c’è di meglio che festeggiare questa festa dando un’occhiata a quello che hanno nascosto i programmatori nel nostro software?
Un Easter egg (in italiano, letteralmente, uovo di Pasqua) è un contenuto, di solito di natura faceta o bizzarra, e certamente innocuo, che i progettisti o gli sviluppatori di un prodotto, specialmente software, nascondono nel prodotto stesso (come un uovo di Pasqua nascosto in giardino, secondo la tradizione anglosassone). Questo contenuto si classifica come Easter egg se è qualcosa di completamente estraneo alle normali funzioni del software in questione, e al tempo stesso non causa nessun particolare danno (quindi si escludono contenuti nascosti di natura ben diversa come virus, trojan, spyware e via dicendo)

4. Comprendere i comandi Nmap: Esercitazione approfondita con esempi

Come tutti sappiamo, Nmap (Network Mapper) è un port scanner ampiamente utilizzato dagli esperti di sicurezza di rete (tra cui gli esperti di test di penetrazione ed analisi forense). In questo articolo vedremo i diversi tipi di scansioni di Nmap, le sue tecniche, capiremo le finalità e gli obiettivi di ogni scansione, i suoi vantaggi o svantaggi rispetto ad altri strumenti di scansione, che potrebbero essere migliori a eludere i firewall e gli IDS (In una certa misura) e molto altro ancora. In questa prima parte, ho fatto del mio meglio per spiegare le tecniche di scansione di base, le opzioni per l’host discovery, le opzioni di scansione delle porte, le tecniche utilizzate nella rilevazione del sistema operativo e dei servizi in esecuzione sul sistema.

3. Il miglior filesystem per un disco rigido esterno da 1TB con supporto multipiattaforma.

I dischi sono sempre meno costosi e quindi sta diventando comune avere sulla nostra scrivania un hard disk esterno (solitamente USB) con una dimensione di 1TB.
Ora, una volta che portiamo a casa il nostro nuovo gadget la prima domanda per noi è: “quale filesystem dovrei usare con questo disco di grandi dimensioni?”

Ci sono un sacco di opzioni e il punto principale è rappresentato da una semplice domanda: vogliamo utilizzare questo disco con diversi sistemi operativi?
Forse avete un computer con un dual boot con un sistema operativo Windows, o forse si prevede di utilizzare il disco rigido esterno anche con il vostro MacBook … o collegarlo a un televisore.

Vediamo alcune opzioni che avete a disposizione a seconda delle vostre esigenze.

2. Come mandare comandi in background

penguinsleepSupponiamo di avere un compito di lunga durata (ad esempio, la compilazione di un programma di grandi dimensioni) che è necessario eseguire, ma anche che vogliate fare altri lavori nello stesso momento. Linux consente di avviare un’attività in background e continuare a fare altre cose dal prompt dei comandi.

Vedremo in questo articolo come mandare i comandi in background, farli poi tornare in foreground, e fare in modo che anche chiudendo la shell corrente o il terminale il processo non resti legato alla sessione ma continui a funzionare.

Una alternativa a questi comandi è utilizzare screen, come visto in un precedente articolo, ma vedremo ora il comando bg ed il carattere speciale &

1. 6 CMDB Open Source

cmdbUn termine fondamentale per chi lavora seguendo le best practice ITIL è sicuramente CMDB.

il Configuration Management DataBase (CMDB), la cui definizione (versione 3 dell’ ITIL) è: Database usato per immagazzinare Records di Configurazione durante tutto il loro ciclo di vita. Un CMDB aiuta l’organizzazione comprendere le relazioni tra questi componenti e monitorare il loro configurazione.

Ci sono molti prodotti commerciali che propongono soluzioni che dovrebbero coprire ogni singolo aspetto di una azienda, salvo poi rivelarsi software immensi, difficili da gestire e personalizzare ed inutilizzabili senza l’aiuto di consulenze.

Per questo motivo vi proporrò oggi alcuni software Open source per la realizzazione del vostro CMDB.

Conclusioni

Sono molto contento di come sta andando questo sito web e per l’anno prossimo prometto di continuare di postare articoli riguardanti Linux e open source in generale, se avete una richiesta particolare su qualcosa che vi piacerebbe vedere, o se si vuole pubblicare un articolo basta postare un commento qui o mandatemi una mail a [email protected]

Popular Posts:

flattr this!

  One Response to “Linuxaria ha ora 2 anni.”

  1. Hi Riccardo!
    My best wishes for your little anniversary!
    My blog will be 2 years soon too!

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>