Nov 292012
 

raspberry

Se in questi giorni date un’occhiata alla lista dei regali o possibili gadgets che saranno gettonati nel prossimo Natale troverete quasi sicuramente il Raspberry Pi .

Questo è un computer delle dimensioni di una carta di credito che si collega al televisore e una tastiera. E’ un piccolo PC che può essere utilizzato per molte delle cose che utilizzate nel vostro PC, come fogli di calcolo, elaborazione dei testi e giochi. E’ anche in grado di riprodurre video ad alta definizione e inviare l’otuput attraverso un’interfaccia HDMI ad un televisore o un monitor e tutto questo ad un prezzo di partenza di circa 25 $.

Il progetto è basato su un Broadcom BCM2835 SoC, che include un ARM1176JZF-S 700 MHz, VideoCore IV GPU, e 128 o 256 megabyte di RAM, con due porte USB ed un controller Ethernet 10/100. Il progetto non include un disco rigido o disco allo stato solido, affidandosi invece su una scheda SD per l’avvio e la conservazione a lungo termine. Questo apparecchio è progettato per eseguire sistemi operativi basati sul kernel Linux e vi è una grossa quantità di interesse da parte della comunità open source con molte distro nate per sostenere questo nuovo hardware come raspbian , un sistema operativo libero basato su Debian ottimizzato per l’hardware Raspberry Pi.

Recentemente il Raspberry Pi modello B con 512 MB di RAM è stato annunciato e messo sul mercato,


Allora, perché questo piccolo pezzo di hardware è diventato così popolare?

Personalmente penso che ci siano almeno 3 motivi:

1) Il basso costo, con questo basso prezzo è possibile per tutti acquistarne uno e fare alcuni test.

2) Le potenzialità, in questo piccolo dispositivo si dispone di tutto il necessario per iniziare un piccolo progetto come una web radio o per automatizzare la gestione del vostro giardino/casa.

3) L’aspetto pionieristico, questo è forse l’aspetto più importante di questo piccolo dispositivo, ci riporta ai giorni in cui è possibile testare l’hardware e facilmente aggiungere periferiche o cose nuove.

Il punto 3 è anche uno degli obiettivi che si possono leggere sul sito ufficiale di questo dispositivo hardware:

Da una situazione nel 1990 dove la maggior parte dei ragazzi che si presentavano venivano come esperti programmatori hobbisti, il paesaggio negli anni 2000 era molto diversa, un richiedente tipico aveva tipicamente fatto solo un po’ di progettazione web.

Qualcosa era cambiato nel modo in cui i ragazzi interagivano con i computer. Un certo numero di problemi sono stati individuati: la colonizzazione dei curriculum ICT con lezioni su come utilizzare Word ed Excel, o la scrittura di pagine web, la fine del boom del dot-com , e l’aumento dei PC di casa e console di gioco per sostituire l’Amiga, BBC Micros, ZX Spectrum ed i Commodore 64 su cui le persone di una generazione precedente avevano imparato a programmare.

E personalmente devo dire che l’obiettivo mi pare pienamente raggiunto, questo dispositivo ha fatto tornare a molta gente la voglia di sperimentare, so che è utilizzato in alcune scuole ed università come piattaforma di sviluppo e sta nascendo un vero mercato di gadget e componenti già pronti che si possono ordinare su siti specializzati come adafruit o farnell per estendere le funzionalità del nostro amato Raspberry.

Potenzialità del Raspeberry PI

Che cosa si può fare, in pratica, con questa piccola scheda?

Si possono fare un sacco di cose, da un semplice ed a basso costo desktop a qualcosa di veramente complesso, questi sono alcuni progetti che si possono trovare on-line e che forse possono ispirarvi:

Box Multimediale
Basta inserire la scheda di memoria con raspbmc OS e si può avere una esperienza multimediale succosa. È possibile riprodurre musica di alta qualità, guardare i video 1080p e visualizzare tutte le immagini.

Raspbmc è una distribuzione Linux minimale basata su Debian che porta XBMC sul vostro Raspberry Pi. Questo dispositivo è dotato di una potenza sufficiente per gestire la riproduzione multimediale, questo lo rende un componente ideale in una configurazione a basso costo per un HTPC, ma offre la stessa esperienza XBMC che può essere goduta da piattaforme molto più costose.

Home Automation
La Home Automation è un soggetto molto interessante e di moda – Il suo avvenire, ad alta efficienza energetica, con tutto sotto controllo e questo rende i progetti un po nerd/geek. Così in materia di dimensioni, potenza e prezzo il Raspberry Pi è qualificato per fare da controller per la vostar casa. I requisiti supplementari di hardware e software possono essere ottenuti mediante moduli hardware già esistenti e software open source – la stessa configurazione non è scienza aerospaziale, e maggiori informazioni con esempi si possono trovare a questo link.

Internet radio

Il Raspberry Pi può essere perfetto se impostato come una radio internet Wifi. Fate SSH per configurare la playlist. fate partire la playlist su MPC o MPD in modo da avere accesso dalla linea di comando. Spingete verso l’alto o verso il basso sui pulsanti e il riproduttore musicale passerà al punto successivo o precedente nella playlist. Impostate il vostro Raspberry con i canali che vi piacciono e salvateli, avrete così un lettore di radio internet personalizzato per $ 44.

Il documento completo compresi i collegamenti a tutte le informazioni importanti (dove acquistare il Wifi, installazione, le istruzioni Adafruit, ecc) sono su questo blog: http://contractorwolf.wordpress.com/raspberry-pi-radio/

Weather Station

Il Raspberry Pi può essere l’ideale per una stazione meteo, un bel progetto al riguardo può essere trovate su questo Blog

Queste sono solo alcune idee di ciò che si può fare con il Raspberry, altre persone lo usano in macchina, come dispositivo di intratteniento, per gestire il proprio giardino o per costruire un piccolo ftp/web server o un server NAS per la loro casa, come qualcuno ha detto, il limite è la vostra immaginazione.

Bloggers Contest

Questo articolo partecipa al #BloggersContest indetto da @LinuxBird, se l’argomento vi è piaciuto potete leggere gli articoli degli altri blogger e poi decidere quale votare.

Il link per le votazioni è il seguente:
http://www.surveymonkey.com/s/RMM9LB3

Popular Posts:

flattr this!

  5 Responses to “Raspberry Pi qual è il segreto del suo successo e quali sono le sue potenzialità”

  1. Un articolo davvero completo! :)

  2. Ma che articlo completo: quella dei 25dollari e’ una megapalla in quanto si riferisce al Model A che non e’ MAI entrato in produzione, il vero prezzo e’ 35$ ed e’ del Model B.
    Se non sai le cose, salle!

    • Confermo che il raspberry A non ha mai raggiunto la linea delle produzione di massa, ma il prezzo previsto era quello.

      Il raspberry PI modelo B è stato venduto in preordine con lunghissimi tempi di attesa per chi l’ha ordinato e chi ha annullato l’ordine ha aspettato un bel po per avere i soldi inditro.

      Be per completezza allora, l’attuale nuovo modello con 512 MB di Ram viene venduto intorno ai 40€, ed a mio avviso per avere un buon starter kit, con batteria, wifi, case e qualche cavo arrivi facilmente intorno ai 100€

      In conclusione, non sono solo buone notizie e perfezione quello che va intorno al Raspberry Pi, ma lo considero (assieme ad Arduino) un’ottimo prodotto.

      Ciao

    • Va bene, ma c’è quella bella cosa della “netiquette” che suggerirebbe di segnalare eventuali correzioni con garbo al povero autore che si è impegnato a realizzare un articolo e a mettere insieme tutte le informazioni per i suoi lettori ;) Basta così poco a volte per essere tutti felici e d’accordo.

  3. My next project! Thanks for the nice article.

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>