Mar 132012
 

Articolo di Giuseppe Sanna

Una delle cose più importanti per tutti è indubbiamente la sicurezza! Certo, il software può essere reinstallato, l’hardware può essere riacquistato… ma i vostri dati? Quelli non possono ne essere reinstallati ne riacquistati. In caso di un temuto crash… andrebbero persi definitivamente!
Per questo motivo, oggi vedremo come rendere il vostro PC una vera e propria Fort Knox!
La prima cosa da fare è quella di eseguire i backup dei vostri file con degli archivi TAR. Seppure sia un metodo ormai passato, vi garantisco che è uno di quelli più sicuri ad oggi!




Quindi se /home/utente è la directory dove avete tutte le vostre informazioni aprite un terminale e posizionatevi in un filesystem che possa ospitare tutte le informazioni e poi date un

tar -zcvf mybackup.tgz /home/mioutente/

il file mybackup.tgz deve essere poi messo in un posto sicuro, alcuni suggerimenti:

  • Un hard disk esterno USB
  • masterizzarlo su un DVD
  • Salvarlo su storage Cloud, come ad esempio Dropbox o Ubuntu one

La seconda cosa da fare è dedicata ai portatili. Cosa succede se vi dovessero rubare il vostro amato Laptop? La prima cosa che il ladro farà sarà quella di accenderlo e guardarci dentro. E sarà proprio lì che lo fregheremo! Se infatti installate un software come Prey, avrete la possibilità di traccaire il PC, ripulire l’HardDisk e udite…udite… persino fare una bella foto al malintenzionato tramite la WebCam.

Cosa ne dite invece di sincronizzare il vostro portatile con il vostro PC fisso? Installate Unison e divertitevi a scoprire le sue tantissime funzionalità… potete infatti sincronizzare tutti i file e software che volete senza alcun problema!

Molti però, anziché la solita sincronizzazione, preferiscono utilizzare i servizi Cloud. Io in primis. Certo, sono molto comodi. Avrete i vostri file disponibili in un qualsiasi dispositivo. Ma qual’è il rovescio della moneta? State semplicemente affidando dei file sensibili a delle persone che hanno la possibilità di visualizzarli! Insomma, a mio avviso non vi conviene mettere dei dati eccessivamente privati. Per quelli vi basterà la cara e vecchia archiviazione con cifratura.

Questo avviene anche con le email. Se infatti avete delle email molto riservate nella vostra cartella “Posta in arrivo”, il vostro Provider ha tutta la possibilità di leggere quelle email e farci quello che vuoi! Come possiamo evitare questo? Semplicemente scaricando in locale le nostre email. Qualsiasi client, infatti, ci dà la possibilità di lasciare le email nel Server(così potremo leggerle da qualsiasi dispositivo che può collegarsi al sito) oppure di salvarle in locale eliminandole dal Server.


E’ una procedura consigliabile a chi ha dei file riservati ma anche dei file importanti. Molte società di domini infatti, eliminano automaticamente tutte le email dopo un lasso di tempo. Per questo motivo, è buona regola scaricare le email importanti come potrebbero essere quelle dei servizi internet come Skype, Facebook o i forum quando ci inviano l’email di riassunto della propria registrazione.

State usando Linux? Un trucco, lo volete sapere? Evitate assolutamente di dare la medesima password sia per root che per gli utenti! Questo potrebbe comportare dei danni non solo per il vostro sistema operativo ma anche per tutti i file e i servizi annessi. E’ buona norma utilizzare il meno possibile i permessi di root, se non necessari! E come fare se usate Ubuntu che unifica l’accesso di root e utente? Niente di più semplice… Durante l’installazione create l’utente e a installazione terminata aggiungetene un secondo senza la possibilità di utilizzare sudo ed utilizzate quello!

Perchè dobbiamo pensare sempre male? Magari a volte siamo solo noi i colpevoli. Cosa succede, infatti, se siamo noi a dimenticarci il portatile al bar mentre facciamo colazione assonnati? La soluzione è molto carina ed economica… Potete infatti trovare su vari siti di ecommerce come eBay dei carini gadget che vi segnaleranno l’allontanamento dai vostri dispositivi elettronici tramite un segnale acustico.

Molte volte quando si parla di Linux si abbina questo famoso sistema operativo ad un sistema operativo privo di rischi e di virus. Questo è quasi vero! E già… Però questo non vuol dire che mancano le minacce. Sono comunque presenti malware, virus o semplicemente codice scritto male anche in Linux.

Tutto sembra molto insicuro, ma tranquilli… con questi accorgimenti eviterete delle belle grane! Non vi resta che dedicare al vostro compagno di vita, il vostro PC sia chiaro, una serata dedicata alla sua sicurezza.

Popular Posts:

flattr this!

  One Response to “La sicurezza prima di tutto! Ecco rendere il vostro Linux impenetrabile.”

  1. You lost me at the point you mention Prey, which is supposed to “seamlessly trace your PC, clean up the HardDisk and listen”… That only works with stupid people… if there is one who knows what to do, they’ll detach your hard drive first and hook it to another computer, to inspect it. Prey works only if connected to network/internet… Don’t blabbler about stuff you did not digest first…

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>