Sep 042010
 

Jamin e ardour Spesso quando propongo linux come alternativa mi sento dire, si bello peccato che non ci sia nulla come software per l’elaborazione di audio digitale, e quindi devo rimanere con Windows.

Un computer sufficientemente potente, con schede audio di buona qualità, può diventare uno studio di registrazione adattissimo per un hobbista, nonché un’eccellente soluzione per un laboratorio didattico, anche se c’è già chi utilizza i programmi di cui stiamo per parlare a livello semiprofessionale. Con un minimo di pazienza e di competenza Linux si può infatti creare una workstation per elaborazione di audio digitale senza alcuna spesa per le licenze. I prodotti Open Source per questo tipo di lavoro più adatti e popolari in questo momento sono probabilmente Jamin, Ardour e Rosengarden.


jamin
Jamin (http://jamin.sourceforge.net) è un programma per masterizzazione di tracce stereo basato sul server audio Open Source Jack (http://jackaudio.org/) e dotato di analizzatore di spettro, equalizzatore e vari filtri lineari.JAMin è un modulo software, piuttosto che una sostituzione diretta per sistemi proprietari completi come Sonic Solutions o Sadie. In questa fase iniziale del suo sviluppo, dispone di 30 bande e 1023 equalizzatori banda, un analizzatore di spettro, un compressore di picco a tre bande. Aggiunte in progetto comprendono l’elaborazione stereo multi-band, equalizzatore parametrico, un Maximiser loudness e predisposizione e capacità di scena. Mentre JAMin può essere eseguito su una traccia stereo mix-down, è stato progettato in modo che l’utente sia in grado di lavorare anche nel mixing multitraccia e di metterlo a posto visto che è la causa principale dei problemi che le tecniche di mastering tradizionali devono aggirare – in tempo reale.

ardourArdour (www.ardour.org) è uno strumento più completo, in un certo senso complementare a Jamin. Con Ardour (che gira sia su Linux che su Mac Os X) si possono registrare sorgenti audio su quante tracce si vogliono e modificarle con un insieme di filtri molto più flessibile di quello di Jamin. Entrambi i programmi sono comunque compatibili con qualsiasi filtro audio basato sull’interfaccia di programmazione Ladspa (Linux Audio Developer’s Simple Plugin API, www.ladspa.org). Altre funzioni importanti di Ardour sono la compensazione automatica del ritardo fra una traccia e l’altra il supporto per parecchi formati audio in uscita, e un’interfaccia per il controllo di strumenti e periferiche musicali Midi.

Ardour Tutorial:

RosengardenE per voi c’e’ anche un interessante terzo software: Rosengarden.
Rosegarden è un software audio e senquncer MIDI a tutto tondo, permette lo score editing e la composizione musicale in generale.

Rosegarden è un facile da imparare, è una applicazione attraente che funziona su Linux, ideale per compositori, musicisti, studenti di musica, e uno studio di piccole dimensioni o ambienti di home recording.

Ardour+jamin+Rosengarden

Canzone realizzata con tastiera Yamaha S-90 e registrata utilizzando il software Linux. I tamburi sono Hydrogen drum-machine per Linux, esportato in una traccia MIDI nel sequencer MIDI Rosegarden. I suoni provengono dalla S-90. Registrata con Ardour per Linux, di equalizzata ed “elaborata” con il meraviglioso giocattolo “Jamin” per Linux (software per la masterizzazione) Enjoy!

Trattandosi di programmi abbastanza specializzati, non è detto che esistano versioni recenti già compilate per la propria distribuzione Gnu/Linux di Ardour, Jamin e altri programmi audio dello stesso livello. Se questo è il caso e non si può o vuole perdere tempo a compilare tutto dai sorgenti, vale la pena di provare una delle distribuzioni create apposta per tecnici del suono, professionisti e non. La pagina

http://news.softpedia.com/news/Top-10-Linux-Distributions-for-Audio-Production-64552 .shtml

Con questo breve articolo spero di avervi dato qualche informazione in più su questo campo ed avervi convinto che è possibile passare a Linux anche per fare lavori professionali in campo musicale.

Popular Posts:

flattr this!

  One Response to “Strumenti Open source per audio editing”

  1. [...] source per il Video Editing Come visto in un precedente articolo sull’audio esistono molti ottimi tool open source per realizzare soluzioni [...]

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>