Jun 072011
 

yakito Al momento il mio modo preferito di fare elaborazioni e conversioni (semplici) di file multimediali è FFMPEG.Ma capisco che non è esattamente lo strumento più facile da usare in giro, quindi se non volete aprire il terminale e leggere la pagina man di FFMPEG forse si potrebbe dare un’occhiata a yakito .

Yakito è un software libero e gratuito per convertire file multimediali, utilizzando i benefici del progetto FFMPEG per ottenere la massima compatibilità con la maggior parte dei formati multimediali e codec. A differenza di altre soluzioni, yakito non è destinato ad essere una semplice interfaccia di frontend per gestire l’installazione di ffmpeg, ma utilizza questo motore di conversione/codifica video in maniera indipendente (FFMPEG è integrato nel file eseguibile, quindi l’uso è trasparente). Per questo si basa su  Jave, un altro progetto di software libero.

Alcune informazioni su Jave

La libreria Jave (Java Audio Video Encoder) è un wrapper Java per il progetto ffmpeg. Gli sviluppatori possono trarre vantaggio da Jave per transcodificare file audio e video da un formato all’altro. Ad esempio, è possibile codificare un file AVI ad un uno MPEG, è possibile modificare un flusso video DivX in un uno Flash FLV (come youtube), è possibile convertire un file audio WAV in un MP3 o Ogg Vorbis, è possibile separare e transcodificare tracce audio e video, è possibile ridimensionare i video, cambiando le loro dimensioni e le proporzioni e così via. Molti altri formati ed operazioni sono supportate da Jave.

Torniamo su Yakito

Yakito è stato progettato per ottenere il più semplice possibile, quindi è adatto ad utenti senza conoscenze di formati e codec multimediali, grazie al sistema di profili di conversione come ad esempio smartphone, mp4 o console portatili (molto facilmente espandibili attraverso aggiornamenti o manualmente). Inoltre, yakito ha un’interfaccia disponibile in molte delle lingue più comuni (ma non l’italiano).

Infine, l’idea è che yakito è completamente aggiornabile via Internet, in modo che la creazione di nuovi linguaggi e dei profili da parte della comunità viene automaticamente trasferita agli utenti. Inoltre, chiunque può creare nuovi profili e lingue molto facilmente, e quindi ampliare le possibilità della sua applicazione, e anche contribuire allo sviluppo senza avere alcuna conoscenza di programmazione!.

Installazione

Il progetto è nuovo, quindi non troverete il pacchetto nel repository della vostra distribuzione (l’ho trovato solo in AUR per Arch), quindi l’alternativa è quella di utilizzare il pacchetto che è possibile scaricare dal sito ufficiale, è un bash che è necessario eseguire come root:

Conclusione

Il programma è ancora un pò immaturo, il sito e la documentazione sono solo in spagnolo (ma il software è disponibile in inglese), ma per quello che ho visto potrebbe aiutare molto un nuovo utente, o chiunque non desideri fare una ricerca di tutti i parametri di FFMPEG, nella conversione di file.

Ha sicuramente il potenziale per diventare un altro grande pezzo di software per la comunità.

Popular Posts:

flattr this!

  One Response to “Yakito un convertitore multimediale.”

  1. I think Encode is way better for an ffmpeg GUI. With a lot more features : https://launchpad.net/encode

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>