Feb 242012
 

Articolo di Giuseppe Sanna

Sono molti gli articoli che trattano l’argomento del trashware. Non sapete cos’è questo fenomeno? Si parla di trashware quando si sfrutta un PC, magari obsoleto, per fargli fare qualcosa di utile utilizzando sopratutto dei software Open Source dalle poche pretese, quanto riguarda le risorse di sistema. Oggi non parleremo del solito media center o postazione di navigazione. Parleremo di un qualcosa di molto più concreto e utile! Un centro di download… Avete proprio capito bene! Utilizzeremo il nostro PC per scaricare dalla rete tutti i file che volete tramite il sistema “.torrent”. Ovviamente scaricate solo file legali, sia chiaro.



Quello che ci serve è un qualsiasi vecchio PC, una connessione internet e, se potete, potrebbe essere utile un buon dissipatore(la ventola per raffreddare la CPU). Può risultare molto antipatico un centro di download rumoroso e che disturba le attività quotidiane, sopratutto se abitate in un piccolo appartamento! Per il resto, la connessione internet può essere sia via cavo(molto più consigliato sotto l’aspetto dell’efficienza e della semplicità di configurazione) o anche WiFi o Mobile(Internet Key assolutamente sconsigliate visto l’alto utilizzo di dati nello scaricare file).
Ora passiamo al pratico. Rimboccatevi le maniche! Innanzitutto installate un sistema operativo minimale. Posso consigliarvi l’aggiornatissimo Ubuntu o lo stabilissimo Debian. In ogni caso al momento della scelta dei software di installare, deselezionate tutto quanto. Penseremo a tutto dopo!
Eseguita l’installazione ora diamoci da fare per installare l’ambiente grafico! Vi consiglio il super-minimale FluxBox. Tanto per utilizzare un software per la gestione di file torrent non vi servono Dock, abbellimenti grafici o quant’altro.
Installatelo tramite i comandi “apt-get install xorg” e “apt-get install fluxbox”. Con i dovuti permessi di root sia chiaro!

Finito tutto, date il comando startx ed ecco che vi si apparirà FluxBox dinanzi. A questo punto, click destro sul monitor e spostandovi su “Applicazione” e successivamente “Emulatori di terminale” aprite il terminale e date il comando “apt-get install transmission”, con i dovuti permessi di root anche in questo caso. Stiamo installando il software che andremo ad utilizzare per scaricare i file torrent! Terminata l’installazione configuriamo questo software. Apriamolo, se volete anche da terminale tramite il comando “transmission”, e rendiamoci conto un po’ di come è fatto. La configurazione adatta alle nostre esigenze la possiamo fare senza alcuna limitazione anche dalla finestra stessa. Del resto, che senso ha confonderci tra file di configurazione quando si può usare una via molto meno complessa? Quando date le impostazioni, ricordate di dare una directory per i file completati e una per quelli in completamento. E’ buona cosa distinguere le due cartelle in due distinti HardDisk. E’ salutare questa scelta, perché in caso di crash è meglio non avere tutto mischiato. Inoltre, consiglio personale, se per i download in completamento può anche andar bene un HDD interno, è una buona cosa utilizzare per i file completati un HDD esterno,! Questo ci consentirà di spostare i file appena scaricati da un PC all’altro senza lunghe e noiose operazioni di trasferimento dati.

Un ultimo accorgimento che vi consiglio di prendere è quello di frugare tra le impostazioni del vostro sistema operativo per evitare che il computer dopo lunghi periodi di inattività si sospenda, iberni o quel che si voglia. Questo porterebbe all’inutilità del PC. Per questo motivo, disattivate eventuali sospensioni, screensaver e, mi raccomando, fate sì che lo schermo si spenga subito dopo qualche secondo. Risparmierete tanta corrente.

Probabilmente molti di voi prenderanno questo articolo come scontato e ovvio. E’ vero, è tutto molto semplice, ma scommetto che pochissimi di voi abbia mai pensato di utilizzare un PC per un centro download. Poi, tengo molto al fatto che seguiate i miei suggerimenti. Possono esservi molto utili. Esperienza personale!
Cos’aspettate ora? Scaricate tutti i file che volete, legali ovviamente! ;)


Popular Posts:

flattr this!

  4 Responses to “Il vostro PC datato può essere un utile centro di download, ecco come fare”

  1. I had a similar system running a while ago which also ran as a media centre. The major difference was that it was headless, with the internet connection shared between two NICs to increase bandwidth. Communication with the box was via SSH, X-forwarding the applications so I could control everything wirelessly from my laptop.

  2. Dude… The heatsink is the finned chunk of aluminum that the fan’s attached to.

    Not everything is available by torrent. Here’s a script to run wget on a downloader machine. It’s dotted because it runs from a directory within a userdir’s docroot; the dot keeps it from showing up in index listings. You are making all the downloads available to your LAN in apache, right?


    #!/usr/bin/perl -w
    #
    # .get --crb3 .../30Jan12/24feb12
    #
    # the usual perl-boosted getter, except:
    # - explicit switch to download dir, for cron
    # - better handling of -O arguments (man wget) and quoted URIs
    # paste urls after the DATA line, then walk away while
    # it fetches them all.
    #
    use strict;

    my $chatty=1;
    (my $me=$0) =~ s/^.*\///;
    my $get_dir="/home/crb3/public_html/grab/i/iso";
    my $wget="sets;/usr/bin/wget -c ";
    $wget .= "--limit-rate=50k "; # be kind to others on the dsl
    $wget .= "-q " unless $chatty;

    my $cwd=`pwd`; chomp $cwd;
    unless($cwd eq $get_dir){
    chdir($get_dir) or die "$me: can't switch to download directory\n";
    }
    my $retval=0;
    my($ln,$cmd);
    while(!$retval and defined($ln=)){
    next if index($ln,'#')==0;
    last if index($ln,'__END__') >-1;
    $ln =~ s/\s+\#.*//; # excise tail-end commenting
    next if $ln =~ /^\s*$/; # now blank? skip it.
    chomp $ln;
    $ln =~ s/^\s//; # make sure any split comes out clean - no lead whsp
    if(index($ln,' ')>-1){ # quotes around the last arg, the url
    my @split=split(' ',$ln);
    substr($split[$#split],0,0)='"';
    $split[$#split] .='"';
    $ln=join(' ',@split);
    }else{
    $ln = "\"$ln\"";
    }
    $cmd="$wget $ln";
    print "CMD=$cmd\n" if $chatty;
    $retval=system($cmd);
    }
    #
    # morbeep is a morse-code-equipped expansion of beep.
    # use wavplay or something if you want a noise instead of morse
    # to say "hey, we're done here".
    #
    if($retval){
    `morbeep -f 850 -m $retval`;
    }else{
    `morbeep -f 400 -m OK`;
    }
    exit($retval);
    #
    # urls to fetch go between the __DATA__ and __END__ lines.
    # I just make another __END__, pushing down fetched urls,
    # so I've got a record.
    #
    __DATA__
    http://mirror.slitaz.org/iso/3.0/slitaz-3.0.iso
    http://trinity.netlinux.org.uk/cdimages/kubuntu/maverick/kubuntu-10.10-trinity-desktop-i386.iso
    __END__
    -O netbsd-i386cd-5.1.1.iso ftp://iso.netbsd.org/pub/NetBSD/iso/5.1.1/i386cd-5.1.1.iso
    __END__

  3. Got Linux Mint 8 installed on my new Ferrari 200 ooebntk. Everything seemed to work out of the box except with the wifi. I played around with the router and the nic manager and found that changing my router to G only and replacing the network manager with wicd fixed the problem with wireless getting dropped. I had tried the Ubuntu Netbook Remix and it would just freeze up way too much for the amount of memory this llittle notebook has. Linux Mint works much better on this little machine.

  4. what do you mean??it is very easyIt is more easy to install pragroms in Linux than in Windows or Mac it is much more hard and more clickswatch my video on synaptic package manager so you can understand how linux package management is 1000 times better than a exe installer

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>