Jan 192011
 

pcal-sample-monthlyGrazie ad un messaggio su identi.ca ho conosciuto questo programma da linea di comando che permette facilmente di creare calendari da tavolo personalizzati, con evidenziate le date che ci interessano e con la possibilità di aggiungere immagini per uno (o più) particolari giorni.

Vi sto parlando di pcal distribuito assieme ad un altro programma lcal.

PCAL e LCAL sono programmi di generazione di calendari che producono un attraente output PostScript.



PCAL di solito è usato per generare un calendario con formato mensile (un mese per pagina) con testo incorporato e immagini per celebrare eventi speciali (ad esempio, feste, compleanni, ecc.) Si può anche generare un calendario con formato annuale (un anno per pagina).

LCAL genera un calendario grafico delle ”Fasi Lunari” per un anno
intero.

Installazione

Su ubuntu (io ho la 10.10) potete installare pcal con:

aptitude install pcal

Ma il pacchetto non include lcal.

Uso base

pcal -a it -E -P a4 -B -F 1 -n Arial/10 -o cal.ps 2011

  • -a specifica il linguaggio (it=italian), default English
  • -E specifica formato Europeo per le date (l’alternativa è -A
  • -P specifica carta formato A4
  • -B lascia i box non utilizzati bianchi; salva inchiostro
  • -F Indica la data con cui inizia la settimana; 1 è lunedi
  • -n seleziona il font da utilizzare nei Box — in questo caso 10-point Arial
  • -o specifica un file di output in formato PostScript.
  • 2011 è l’anno per cui voglio produrre il calendario — utile se fate il calendario in dicembre. Il default di PCAL’s è di produrre il calendario per l’anno corrente.

Esempio di pre-generato, ben colorato, libero da eventi, in formato mensile (12 mesi, uno per pagina, orientamento orizzontale, progettato per la stampa su formato di carta da lettera)

Uso avanzato

La caratteristica killer di questo piccolo programma è l’opzione -f che permette di usare un file di configurazione. In questo file è possibile inserire gli “eventi” (e, per ogni mese in formato PostScript calendari, immagini Encapsulated PostScript [per esempio le foto o le icone]) nei giorni del caso sul vostro (PostScript o HTML) calendario, permettendo così all’utente di creare calendari personalizzati.

Esempio di file di configurazione:

last Monday in May*		Memorial Day Holiday

all Fridays in Oct		Status Meeting, 11 AM
first workday in all		%-B progress report due
all Fri in all              	fBTime card due,fP 3 PM
all Monday in all           	Fiscal week %0W
-2nd workday in all         	Schedule for %+B due %+2D
Fri on_or_before all 15     	Pay Day
even Fridays in year        	Pay Day
183rd day of year           	Mid-year (%l days left)

Tue after first Mon in Nov  	Election Day (USA)

4th Thu in Nov*             	Thanksgiving
Fri after 4th Thu in Nov*   	Day after Thanksgiving

Easter                     	Easter Sunday
Good_Friday*               	Good Friday
Monday after Easter*       	Easter Monday

Christmas                  	Christmas
Day after Christmas        	Boxing Day
workday ooa Christmas*     	Christmas Holiday
workday after Christmas*   	Boxing Day Holiday

Last Sunday in Sep		Day Light Saving Starts - Clock Forward
First Sunday in Apr		Day Light Saving Ends - Clock Back
Fri on_or_before all 13		Avoid black cats!   # Friday the 13th

Quindi il comando diventa:

pcal -a it -f .calendar -E -P a4 -B -F 1 -n Arial/10 -o cal.ps 2011

Molte delle linee contengono un *, il che indica che il giorno è una festa, e che il seguente testo dovrebbe apparire sulla stessa riga della data. La stringa di caratteri%B significa stampare il nome del mese, un + o un – dopo il % significa stampare il nome del mese successivo o precedente. È possibile rendere il testo in grassetto usando fB, quindi ripristinare il carattere precedente con fP. La stringa %OW stampa il numero della settimana con zeri iniziali. -2nd indica che si desidera che l’evento si verifichi dal secondo all’ultima giornata lavorativa del mese.

%+2D è un esempio di funzioni PCAL di matematica semplice, ma significa modificare la data indietro due giorni e la stampa di tale data. l% stampa il numero di giorni rimasti l’anno. OOA è l’abbreviazione di “a decorrere” (“on or after”), e OOB può essere usato per “entro il” ( “on or before”).

Riferimenti:http://www.linux.com/archive/feature/118082

Popular Posts:

flattr this!

  3 Responses to “Pcal – calendario da linea di comando”

  1. Lieto di averti ispirato ;)

  2. Thank you for the article on pcal. It really is a fantastic tool. I use it to manage my personal and band calendar, including a bash-based daily email system, email notifications of changes to the band calendar, and an automatically-updated online version. pcal is perfect for building your own solutions like these. Here’s how I’m using it:
    http://onensemble.org/2008/12/free-software-based-calendaring/

    And a final plus, the pcal maintainer is incredibly friendly and generous!

  3. Thanks for sharing..i like it very much.

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>