nov 292013
 

Screencloudè un’applicazione che consente di catturare l’intero schermo, sotto Linux, Mac o Windows ed automaticamente caricare lo screenshot su un server FTP/SFTP di vostra scelta o di un fornitore nel cloud come Dropbox, Ubuntu One, Imgur o un servizio cloud proposto da Screencloud stesso.

Una volta che il file viene inviato, negli appunti ci sarà il link per l’immagine.
Questo potrebbe essere un buon modo per condividere rapidamente uno screenshot dello schermo, senza dover fare più tutti quei lunghi passi (prenderla/salvarla/cambiarla/caricarla da qualche parte/ copiare l’url) che di solito si dovrebbero fare per condividere una semplice immagine.

Il software è rilasciato sotto licenza GPL-2.0 ed i sorgenti sono disponibili su github.



Caratteristiche principali:

Facile condivisione: quando si carica uno screenshot di ScreenCloud, un collegamento viene automaticamente copiato negli appunti. È possibile incollare questo link in una email o conversazione in chat. L’altra persona può semplicemente cliccare sul link e guardare lo screenshot.
Aggiungi il tuo server FTP: ScreenCloud supporta l’upload sul tuo server FTP e SFTP. Se si fornisce una URL del server, ScreenCloud copierà automaticamente un collegamento del file caricato.
Salvare o caricare: Quando si prende uno screenshot con ScreenCloud, è possibile scegliere di salvarlo sul proprio computer o caricarlo sul web. ScreenCloud.net offre anche un hosting temporaneo gratuito degli screenshots.
E’ possibile prendere uno screenshot utilizzando uno dei tre tasti di scelta rapida o semplicemente cliccando sull’icona di ScreenCloud.

I 3 tasti di scelta rapida standard per prendere gli screenshot sono:

Shift + Alt + 1 : Per catturare l’intero schermo;
Shift + Alt + 2 : Per selezionare un’area;
Shift + Alt + 3 : Per selezionare la finestra corrente.

Installazione

ScreenCloud è disponibile su software center di Ubuntu oppure è possibile scaricare dalla pagina ufficiale un pacchetto .deb per sistemi a 32 o 64 bit, mentre per Suse e Fedora seguire questo link, infine per Arch Linux è possibile installarlo dal repository AUR .

Quindi, in generale, non si dovrebbero avere problemi a trovarlo per la vostra distribuzione.

Uso base

Una volta installato sarete in grado di utilizzare i tasti di scelta rapida o facendo click sulla icona, ma se avete ancora qualche dubbio, basta dare un’occhiata a questa piccola presentazione:


Popular Posts:

flattr this!

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>