feb 192014
 

Articolo originale di http://blog.shineservers.com/

A volte un processo va in “blocco” sia se si utilizza GNU/Linux sul desktop (forse un gioco?) o da server, in questi casi la cosa migliore da fare è di interrompere quel processo, che probabilmente sta utilizzando risorse preziose, i comandi di base per farlo da terminale sono kill e killall .

killall è uno strumento per porre fine ai processi in esecuzione sul vostro sistema in base al nome. Al contrario, kill termina i processi basandosi sul processo numero ID o “PID”. kill e killall possono anche inviare segnali di sistema specifici ai processi. Utilizzare killall e kill , in combinazione con altri strumenti tra cui ps che serve a gestire i processi e terminarli quando si bloccano o non rispondono più. Continue reading »

flattr this!

ago 212013
 

Recentemente ho pubblicato un articolo su “DynDNS e ddclient: accedere al vostro Linux da qualsiasi luogo“, e alcune persone hanno commentato che i servizi su DynDNS non sono più liberi, quindi questa è una alternativa di Adam Buchanan pubblicata la prima volta sul suo interessante blog

Questo non ha nulla a che fare con il search engine marketing, ma a tutto a che fare con l’automazione. Se avete sempre voluto ospitare un server in una posizione che non dispone di un indirizzo IP statico, allora sapete doloroso può essere.

Spero che nel momento in cui leggerete questo abbiate familiarità con ciò che è un DNS e cosa è un DNS dinamico. In caso contrario, tali collegamenti dovrebbero raggiungere il punto velocemente. Ho provato un paio di differenti fornitori di DNS dinamici, ma in questi ultimi anni ho usato freedns.afraid.org. Io non ci ospito questo sito (ovviamente), ma faccio host FTP e alcuni altri servizi che mi permettono di arrivare alle mie macchine a casa da dovunque io mi trovi.

Sto scrivendo questo post oggi perché mi è capitato di dover aggiornare il mio script che tiene i miei DNS aggiornati quando il mio IP cambia.

Continue reading »

flattr this!

giu 032013
 

Recentemente un mio collega doveva eseguire più processi paralleli su un server (circa 20 nel nostro caso specifico), ogni processo faceva delle “cose”, e questo può richiedere un tempo più lungo o più corto rispetto agli altri, una volta che un processo termina il suo compito deve leggere da un file di testo la prima riga che indica l’ID di un nuovo lavoro, rimuove tale ID dalla parte superiore del file di testo e inizia ad elaborarlo.

Problema: su un lungo periodo (una elaborazione con più di 50K ID) capita “spesso” che 2 processi terminano nello stesso tempo e così entrambi hanno lo stesso ID causando problemi a tutto il processo, si è cercato di utilizzare un file di lock semplice facendo un “touch” quando il processo apriva il file con l’elenco di ID, ma sembra che questa operazione è troppo lento e abbiamo avuto ancora qualche caso di concorrenza fallito.

La soluzione è stata utilizzare la funzione di bash flock Continue reading »

flattr this!

alias.sh mette i vostri Linux shell alias su cloud

Se sei un amministratore di sistema Linux o semplicemente si desidera salvare una copia dei vostri alias in rete, questo è il servizio che fa per voi! alias.sh è un nuovo progetto che offre un servizio molto semplice: consente di gestire tutti i tuoi alias on-line e consultare una lista di nuovi alias presentati da [...]

Linux shell: capire umask con esempi

In un sistema GNU/Linux ogni file o cartella ha delle autorizzazioni di accesso. Ci sono tre tipi di autorizzazioni (cosa è permesso fare con un file di qualsiasi tipo, incluse le directory): (r) accesso in lettura (w) accesso in scrittura (e) accesso in esecuzione Ci sono anche altre autorizzazioni “speciali”, ma per questo articolo le autorizzazioni [...]