Dec 302012
 

Il 21 di Dicembre è stata rilasciata Linux Mint 14 versione Xfce, nome in codice Nadia.

Questa versione di Mint è basata su Ubuntu 12.10 e fornita con l’ambiente desktop XFCE come i miei lettori probabilmente sanno ho installato Mint 13 XFCE sul mio nuovo desktop, e così ho deciso di aggiornare la mia installazione a questa nuova release.

Come prima cosa, consiglio di effettuare l’aggiornamento a questa versione?

Sì e no, Mint 13 è basata su Ubuntu 12,04 che è una distribuzione con Long Term Support, questo significa che, come le altre versioni LTS la 12.04 avrà aggiornamenti per 3 anni, e comprenderà point release cioè aggiornamenti pacchettizzati assieme per abbreviare il download per utenti che installano un rilascio più avanti nel suo ciclo di vita. I point release e le date sono le seguenti: 12.04.1 (23 agosto 2012), 12.04.2 (31 gennaio 2013), 12.04.3 (15 agosto 2013) e 12.04.4 (24 gennaio 2014). Non ci sono ulteriori rilasci programmati dopo il rilascio di Ubuntu 14.04 LTS.

Quindi, se si è soddisfatti del software e tutto l’hardware funziona non avete forti motivi di farlo.

D’altra parte, se come me avete un D-LINK N 150 aka DWA-125 o altro hardware che non funziona perfettamente con il vostro kernel un aggiornamento potrebbe aiutare, spoiler: Questo aggiornamento mi ha aiutato a rimuovere tutti i driver proprietari della mia installazione. Continue reading »

flattr this!

Sep 252010
 

networkDopo ping, telnet e dig continueremo a vedere altri strumenti utili per l’analisi della rete fatta da linea di comando

Traceroute

traceroute è uno strumento di rete usato per mostrare il percorso intrapreso dai pacchetti attraverso un protocollo Internet (IP) di rete. Una variante IPv6, traceroute6, è anche disponibile.

Lo strumento traceroute è disponibile praticamente su tutti i sistemi operativi Unix-like. Varianti con funzionalità simili sono anche disponibili, come tracepath su moderni impianti di Linux e tracert nei sistemi operativi Microsoft Windows. sistemi operativi basati su Windows NT hanno PathPing, che fornisce funzionalità simili.

Traceroute invia una sequenza di Internet Control Message Protocol (ICMP) i pacchetti sono indirizzati ad un host di destinazione. Per tracciare il percorso dei router intermedi si utilizza il time-to-live (TTL). I router decrementano questo parametro e scartano un pacchetto quando il valore del TTL ha raggiunto lo zero, restituendo un messaggio di errore ICMP (ICMP Tempo scaduto) al mittente.

Continue reading »

flattr this!

Aug 172010
 

google dnsIn questi ultimi anni si sente più spesso parlare di utilizzare DNS alternativi a quelli forniti dal proprio ISP.

Ma perchè non utilizzare il DNS del proprio ISP, in teoria dovrebbe essere il più veloce possibile, in quanto ci sono meno Hop di rete da fare, però i DNS alternativi,  forniscono servizi aggiuntivi (segnalare domini noti per truffe ad esempio), sono ridondati in tutto il mondo e quindi offrono maggiore stabilità.opendns

Tra i vari fornitori di DNS i più noti sono senza dubbio Opendns e Google Dns, il primo e’ storicamente il leader di questo mercato, offre servizi aggiuntivi a pagamento o la possibilità di utilizzare gratuitamente i propri DNS server, per alcuni anni ho utilizzato io stesso questo servizio con soddisfazione.

Continue reading »

flattr this!

DNS cache locale

DNS cache locale

Un server DNS risolve i nomi di dominio in indirizzi IP. Quindi, quando si domanda “google.com”, per esempio, il server DNS scopre l’indirizzo per il dominio, e invia la tua richiesta nel modo giusto. È possibile eseguire una cache DNS sul computer. Questo accelererà il processo di ricerca i nomi di dominio durante la navigazione. La differenza è [...]