set 042010
 

Jamin e ardour Spesso quando propongo linux come alternativa mi sento dire, si bello peccato che non ci sia nulla come software per l’elaborazione di audio digitale, e quindi devo rimanere con Windows.

Un computer sufficientemente potente, con schede audio di buona qualità, può diventare uno studio di registrazione adattissimo per un hobbista, nonché un’eccellente soluzione per un laboratorio didattico, anche se c’è già chi utilizza i programmi di cui stiamo per parlare a livello semiprofessionale. Con un minimo di pazienza e di competenza Linux si può infatti creare una workstation per elaborazione di audio digitale senza alcuna spesa per le licenze. I prodotti Open Source per questo tipo di lavoro più adatti e popolari in questo momento sono probabilmente Jamin, Ardour e Rosengarden.
Continue reading »

flattr this!