Oct 012010
 

tuxchefCi sono tanti articoli che spiegano le differenti caratteristiche delle distribuzioni Linux, oggi voglio provarci anche io a modo mio.

Se ogni distribuzione Linux fosse un piatto commestibile, quale mangereste ?

Cercherò di riassumere per ogni distro le parole chiave che mi vengono in mente pensando ad essa e vedere quale è il primo alimento  che Google immagini mi darà con queste parole e la parola chiave food.

Debian

Il Progetto Debian è una associazione di persone che hanno fatto causa comune per creare un sistema operativo libero. Questo sistema operativo si chiama Debian GNU/Linux, o semplicemente Debian in breve. i sistemi Debian attualmente utilizzano il kernel Linux. Debian ha più di 20.000 pacchetti (software precompilato che utilizza un ottimo gestore di pacchetti per una facile installazione sulla propria macchina) – tutto in modo gratuito.




Debian food

Keywords: stable, classic, open, for every level, rich (di software)
Ricerca

Risulato: Cibo cinese

Ubuntu

Ubuntu è un sistema operativo Linux nato nel 2004, basato su Debian, che si focalizza sull’utente e sulla facilità di utilizzo. Ubuntu è orientato all’utilizzo desktop e pone una grande attenzione al supporto hardware. È prevista una nuova versione ogni sei mesi.

Finanziato dalla società Canonical Ltd (registrata nell’Isola di Man), questo sistema è rilasciato come software libero sotto licenza GNU GPL ed è gratuito e liberamente modificabile. L’ideatore dell’iniziativa è Mark Shuttleworth, un giovane imprenditore sudafricano diventato sostenitore del software libero al cui servizio ha posto le sue risorse. Ubuntu infatti, prende il nome da un’antica parola africana che significa “umanità agli altri”, oppure “io sono ciò che sono per merito di ciò che siamo tutti”.ubuntu banana

Keywords: periodic, new, beginner, easy, derivated

Search

Risultato: Banane Fritte

Seconda ricetta

chicken ubuntu

Keywords: periodic, new, beginner, easy, derivated “most popular”

Search

Risultato : Pollo al forno

Fedora

Fedora è una distribuzione GNU/Linux curata dal Progetto Fedora, un progetto Open Source sponsorizzato (ma non direttamente supportato) da Red Hat e supportato dalla community. L’obiettivo è quello di lavorare con la community di GNU/Linux per creare un sistema operativo completo, utilizzando esclusivamente software liberi e forum pubblici con processi aperti. Questo porta a un continuo aggiornamento delle distribuzioni, aggiornamento che è diventato molto semplice, anche da una distribuzione all’altra.

Fedora è indicata per qualsiasi utilizzo poiché contiene tutti gli strumenti per lavorare in ambiente server senza tralasciare una serie di tool grafici per la configurazione, utili per gli utenti alla ricerca di un desktop user-friendly. Basata sulla ricerca del massimo grado di aggiornamento è rilasciata su base fissa semestrale con le versioni più recenti di ogni pacchetto, compreso il kernel.
Fedora tacos

Keywords: Innovative, short support, eye candy,

Search

Risultato: Taco Rack Ice Cream Dessert Tacos

Linux Mint

Mentre il nucleo di Linux Mint è basato su Ubuntu, il design, alcune applicazioni ed in generale l’aspetto grafico, sono sviluppate direttamente dal team di Linux Mint: le differenze includono dei temi, codec multimediali, un menù personalizzato ispirato a quello di Windows al posto di quello standard di Gnome, una collezione di strumenti di sistema progettati per semplificare l’utilizzo del sistema agli utenti.mint pineapple

Keywords: fresh, mint, For beginner, easy

Search

Result: Insalata di frutta con ananas fresco.

Gentoo

Gentoo Linux, più brevemente Gentoo, è un sistema operativo basato sul kernel Linux (cioè, in gergo, una distribuzione) ed è nota per il suo sistema di gestione dei pacchetti, Portage, che permette di installare le applicazioni compilandole dal codice sorgente. Il nome deriva dal pinguino Pygoscelis papua, chiamato Gentoo dagli abitanti delle isole Falkland/Malvinas, noto per essere il pinguino più veloce sott’acqua.

La scelta di offrire un sistema da compilare è stata compiuta per permettere flessibilità e ottimizzazione delle prestazioni. Utilizzando le impostazioni di Portage, l’utente è in grado di personalizzare ogni pacchetto del sistema, producendo eseguibili il più possibile tarati per le proprie esigenze e il proprio hardware. Per questo motivo, Gentoo è spesso definita “metadistribuzione”, differenziandosi così dalle altre distribuzioni Linux che tradizionalmente offrono pacchetti binari precompilati, già pronti per essere installati nel sistema.

gentoo italy

Keywords: Customizable, complex, fast, “for expert”

Search

Result: Bandiera dell’italia a cibo

Slackware

Slackware è una distribuzione GNU/Linux tra le più longeve. Fu creata da Patrick Volkerding, allora studente, che utilizzò come base la distribuzione Softlanding Linux System, e venne pubblicata per la prima volta il 16 luglio 1993 sul newsgroup comp.os.linux.

Il nome “Slackware” deriva dal termine “Slack”, come definita dalla Chiesa del SubGenio

Slackware tende a essere essenziale ed elegante. Se da una parte in molti approvano la scelta di escludere alcuni programmi e di adottare utilità semplificate in nome di snellezza e stabilità del sistema, altri tendono a sentire la mancanza di strumenti di configurazione a interfaccia grafica e di un sistema di pacchettizzazione più avanzato dell’essenziale set di strumenti chiamato pkgtool (forma contratta di Slackware Package Tool).slackware jelly

Keywords: stability old customizeable

Search

Risultato: Torta alla gelatina di frutta

Archlinux

Arch Linux è una distribuzione creata da Judd Vinet, che supportò il progetto fino al 1 ottobre 2007, secondo la filosofia KISS (Keep It Simple, Stupid). Inizialmente ispirata a CRUX, Arch Linux è leggera, veloce, estremamente scalabile e adattabile alle proprie esigenze. Proprio per la sua filosofia minimalista, non incorpora nessuno strumento di configurazione automatica; per questo non è indicata per i nuovi utenti di Linux, o coloro che non adorano avere a che fare con la shell di comando.

Tra i suoi obiettivi c’è la leggerezza, e per questo motivo sono state eliminate alcune porzioni di sistema come /usr/doc e le pagine info, considerate inutili, dato che le stesse informazioni possono essere ottenute sulla rete. arch linux pizza

Keywords: fresh simple lightweight minimalism

Search

Risultato: Pizza con formaggio e salsa.

OpenSuse

openSUSE è un sistema operativo Linux sviluppato dalla comunità del Progetto openSUSE e sponsorizzato da Novell.

Secondo il sito del progetto gli obiettivi di openSUSE sono:

* rendere SUSE Linux la distribuzione più semplice per chiunque e la piattaforma open source più largamente utilizzata
* fornire un ambiente per la collaborazione open source che renda SUSE Linux la migliore distribuzione Linux nel mondo sia per i nuovi utenti che per quelli più esperti
* semplificare sensibilmente e aprire lo sviluppo e i processi di pacchettizzazione per rendere SUSE Linux la piattaforma di scelta per hacker Linux e sviluppatori di applicazioni.

Dopo l’acquisizione di SUSE Linux nel gennaio 2004 Novell decise di rilasciare la distribuzione come prodotto open source, coinvolgendo la comunità nel processo di sviluppo. La versione di 10.0 di SUSE Linux, rilasciata il 6 ottobre 2005, è stata la prima ad usufruire del contributo del progetto openSUSE.
survival packet

Keywords: “general purpose” simple open sponsored

Search

Risultato: Scatoletta di sopravvivenza

Sabayon

Sabayon Linux è una distribuzione GNU/Linux basata su Gentoo creata da Fabio Erculiani e prodotta in Trentino, precedentemente conosciuta con il nome di RR4. Sabayon segue la filosofia OOTB (Out of the Box), cercando quindi di mettere in mano all’utente fin dall’ambiente live un vasto numero di applicativi ed un sistema operativo configurato automaticamente. Il nome Sabayon deriva dal dessert italiano zabaione.

Sabayon è progettata per offrire ambienti di lavoro sia live che installabili estremamente semplici da utilizzare e dal design accattivante, un ottimo riconoscimento dell’hardware ed un vasto parco software installato (in linea con la filosofia “Out of the box”, che vuole che tutto sia pronto all’uso immediatamente) ed installabile, aggiornato con costanza. Sono supportate le architetture Architettura x86 ed AMD64 Fanno eccezione le versioni base, che escono senza alcun supporto grafico e sono indirizzate agli esperti del mondo Linux. La filosofia di questo sistema è quella di offrire una base estremamente leggera e veloce all’utente esperto per lasciarlo poi gestire autonomamente il completamento e la configurazione del sistema.

Sabayon crab

Keywords: innovative italian Sabayon

Search

Risultato: Gamba di granchio con Zabaione al Elderflower e Gelee al cocomero

PCLinuxOS

Inizialmente il progetto era costituito da una serie di package RPM per implementare nuove funzioni in Mandrake Linux (ora Mandriva Linux), solo in seguito, nell’ottobre 2003, PCLinuxOS è diventata una distribuzione a sé, partendo come base dal codice di Mandriva 9.2. La prima versione ufficiale rilasciata nel 2006 dal progetto è stata MiniME 0.93, consistente in un Live CD

Al caricamento, il Live CD presenta un wizard per configurare le impostazioni principali, come tastiera, orologio e connettività. In particolare nel CD sono stati inclusi numerosi strumenti per configurare immediatamente connessioni tramite differenti tipi di rete, compresi wi-fi, bluetooth e UMTS/3G. PCLinuxOS ha mantenuto la capacità di riconoscimento hardware e il pannello della distribuzione madre, Mandriva. Anche la scelta dei pacchetti di programmi sono tendenzialmente legati al settore Desktop, come suite d’ufficio (OpenOffice), player multimediali (Amarok e MPlayer) e strumenti online (ThunderBird e Mozilla Firefox). Nella versione 2007 la grafica e il Desktop sono stati completamente ridisegnati. PCLinuxOs è una distribuzione rolling release, cioè si aggiorna automaticamente di versione in versione senza dove reinstallare il sistema operativo.
pclinuxos meatball

Keywords: rolling delicious easy stable

Search

Risultato: Polpette di carne

Yoper

Yoper (acronimo per Your Operating System, “Il tuo sistema operativo”) è una distribuzione GNU/Linux per i686 o successivi.
È una distribuzione adatta per i desktop ma comprende tool per la gestione di server. Il riconoscimento hardware sfrutta programmi di Knoppix, Kanotix e Red Hat. Il sistema di gestione dei pacchetti è RPM coadiuvato da smart-rpm e apt.
Andreas Girardet, fondatore del progetto, curò Yoper fino alla versione 2.2, fino a quando passò allo sviluppo di OpenSUSE. Il progetto divenuto quindi orfano venne adottato da Tobias Gerschnerd.
yoper doner

Search

Keywords: Fastest german niche

Result: Doner kebab

Più ricette

Di sicuro ho dimenticato la tua distribuzione preferita, sono abbastanza sicuro di questo, quindi lasciatemi nei commenti le vostre ricette: il nome di distribuzione, le parole chiave, la ricerca e l’alimento associato, ed io aggiornerò il menu.

Popular Posts:

flattr this!

  12 Responses to “Distribuzione Linux come cibo ?”

  1. Short and sweet summary. Not comprehensive but tasty enough.

  2. Added Archlinux and OpenSuse.

  3. Ouch, some Archers won’t trade their in their Tacos.
    http://www.zazzle.com/arch_taco_tshirt-235024190562039585

  4. My favorite Distro is Arch, and second is Debian, but I prefer meatballs over all other foods there.
    As I am big protein eater :).. My second hobbie (the first is Linux) is weight lifting.

    Nice post, thanks for sharing.

  5. Added PCLinuxOS and Sabayon

  6. Add keyword “most popular” for ubuntu.

  7. Pardus Linux: Doner Kebab

    :DD

  8. Interesting post, but the one on Opensuse misses the mark, I think. I am a long time suse/opensuse user and I don’t think survival food is not the right one to associate with it. It is certainly as rich as Debian if we talk about packages that can be installed, it is as easy to use as Ubuntu, beginners have no real problems to install and use, also thanks to the great graphical Yast to setup anything technical, but for the advanced users there is also enough to tweak via the command line and manual editing. I think it deserves a better place than just survival food.

  9. Great post! Relating Linux distributions to food! How awesome is that 2 of my favorite things combined :)

  10. Debian e Slackware di sicuro :)

  11. yoper is my favorite >

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>