Mar 222013
 

Infine primavera è giunta, è un buon momento per iniziare a uscire e fare passeggiate, o forse è un buon momento per dare un’occhiata ai migliori articoli pubblicati su linuxaria.com durante questo freddo inverno.

Questa è una breve lista degli articoli più letti durante l’inverno scorso:

7 – L’importanza di mettere in sicurezza un server Web Linux

Con la significativa prevalenza di server web Linux a livello globale, la sicurezza è spesso pubblicizzata come un punto di forza della piattaforma per questo scopo. Tuttavia, un server Linux esposto sul web è sicuro tanto quanto la sua configurazione e molto spesso molti sono abbastanza vulnerabili alla compromissione. Mentre configurazioni specifiche variano molto a causa di ambienti o l’uso specifico, ci sono vari passaggi generali che possono essere adottati per assicurarsi che alcune considerazioni di sicurezza di base siano a posto.

Molti rischi sono possibili dalla compromissione di un server web tra cui fornire malware a chi utilizza il server web, la creazione ed invio di spam, proxy web o TCP, o altre attività dannose. Il sistema operativo ed i pacchetti possono avere tutte le patch con gli aggiornamenti di sicurezza e il server potrebbe essere ancora compromesso basandosi puramente su una configurazione fatta con scarsa sicurezza. La sicurezza delle applicazioni web inizia come prima cosa con la configurazione del server stesso e yenedendo a mente una rigorosa politica di sicurezza.

6 – Linux Terminal: pidstat, sapere tutto sui processi

Quando qualcosa va storto sul vostro server Linux o desktop, è importante capire quale processo sta prendendo tutte le risorse, in passato ho pubblicato alcune informazioni su top e htop, due grandi strumenti per avere una panoramica generale del sistema con un solo colpo d’occhio, ma a volte è necessario raccogliere più informazioni su un particolare processo e per questo compito il comando pidstat è perfetto.

Pidstat è uno strumento statistico per Linux che fa parte delle utility sysstat. Il comando pidstat è usato per monitorare le singole attività attualmente gestite dal kernel di Linux. Scrive le attività su standard output per ogni processo selezionato con l’opzione -p, oppure per ogni attività gestita dal kernel Linux, se l’opzione -p ALL è stata utilizzata. Se non si seleziona alcuna attività equivale a specificare -p ALL, ma solo i task attivi (attività statistiche con valori diversi da zero) appariranno nel report.
È possibile utilizzare PID e anche espressioni regolari sui nomi dei processi per fare dei filtri su ciò che si desidera visualizzare.

5 – Come rendere gli orari di dmesg leggibili

Dopo l’aggiornamento a Ubuntu 11,10 la mia wireless va su e giù, e così sto cercando di eseguire un debug di questo problema guardando dmesg.

Ma questo mi ha portato ad un altro piccolo fastidio, dmesg stampa gli orari in forma di secondi.nanosecondi dall’avvio del sistema. E no, non sembra esserci alcuna opzione -h per renderlo più leggibile. Così si dovrebbe verificare il tempo di avvio e fare qualche calcolo per vedere dove gli eventi registrati sono accaduti.

Questo non mi sembra così utile!
Vediamo come avere queste informazioni in un formato migliore.

4 – I migliori 10 giochi per Linux nel 2012

I giocatori sembrano essere sempre di fronte un deplorevole mancanza di videogiochi disponibili per il sistema operativo Linux. Mentre alcuni giocatori preferirebbero Che l’ambiente Linux fosse più snello ed adatto ai giochi, il mondo Microsft sembra mantenere il monopolio quando si tratta di sostenere grandi giochi per computer. Apple ha fatto passi da gigante verso il sostegno di una più ampia varietà di giochi, Linux segue dietro ai grandi sistemi operativi commerciali per il supporto dei giochi.

Per contribuire ad alleviare questa situazione in cui si trovano gli sfortunati amanti di Linux, ecco un elenco dei migliori dieci giochi per Linux rilasciati o aggiornati nel 2012

3 – 4 Programmi per Linux per aprire un desktop remoto su Windows

Pare impossibile sbarazzarsi di tutti i server Windows che la nostra azienda ha ancora, alcuni hanno software personalizzato fatto anni fa che nessuno vuole toccare, altri hanno managment console per appliance Vmware o Cisco .. che funzionano solo su Windows oppure qualche azienda rilascia il proprio software solo per Windows, quindi per farla breve devo ancora effettuare a volte il login su un server Windows dal mio PC con Linux, quindi qual è il modo migliore per fare questo?

Il miglior protocollo per farlo è RDP. Remote Desktop Protocol (RDP) è un protocollo sviluppato da Microsoft, che permette la connessione ad un computer, in maniera grafica, tramite il Microsoft Terminal Services esistono client per Microsoft Windows (incluso Windows Mobile), Linux, Unix, Mac OS X, Android ed altri sistemi operativi. Il servizio utilizza per impostazioni iniziali la porta TCP 3389.

Microsoft si riferisce al momento al loro software ufficiale per server RDP, come Remote Desktop Services, precedentemente chiamato “Terminal Services”. Il loro software client ufficiale è attualmente indicato come Connessione a desktop remoto, era “Terminal Services Client“.

Ma ora torniamo su Linux, diamo un’occhiata a rdesktop, TSClient, Remmina e PAC

2 – Come mandare comandi in background in Linux

penguinsleepSupponiamo di avere un compito di lunga durata (ad esempio, la compilazione di un programma di grandi dimensioni) che è necessario eseguire, ma anche che vogliate fare altri lavori nello stesso momento. Linux consente di avviare un’attività in background e continuare a fare altre cose dal prompt dei comandi.

Vedremo in questo articolo come mandare i comandi in background, farli poi tornare in foreground, e fare in modo che anche chiudendo la shell corrente o il terminale il processo non resti legato alla sessione ma continui a funzionare.

Una alternativa a questi comandi è utilizzare screen, come visto in un precedente articolo, ma vedremo ora il comando bg ed il carattere speciale &

1 – 3 Tool a linea di comando per misurare la banda tra due server

bandwUn elemento che spesso non è certo, o che bisogna misurare in seguito a problemi dichiarati o modifiche infrastrutturali è la rete. Ma come fare a misurare esattamente la velocità tra due server ?

Qualcuno usa ftp, scp o altri protocolli di trasferimento file, questi strumenti possono dare qualche indicazione, ma probabilmente misurerete il limite della velocità dei dischi o della CPU.

In questo articolo vi mostrerò 3 metodi per misurare da linea di comando la vostra banda di rete senza utilizzare i dischi.

Popular Posts:

flattr this!

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>