mag 142012
 

Carte di credito, carte SIM, social network, siti e forum sono solo alcuni di quei tanti servizi a metterci in difficoltà. Proprio così… Ognuno di questi, oramai, richiede password e codici vari da tenere segreti. Impossibile ricordarsi tutto a memoria di sicuro! Le uniche soluzioni restano quelle che tutti noi conosciamo. Usare una password generale? troppo rischioso! Una password intuitiva e memorabile? Purtroppo anch’essa troppo rischiosa! Lo stesso anche scriverle in qualche foglio… oltre infatti ad essere trovate da altri possono essere persino perse da noi! Insomma… un bel caos!




Se anche voi avete di questi problemi ho una soluzione adatta a voi! Stiamo parlando di un software multipiattaforma che conserva tutte le password. Non un semplice programma di database, ma un vero e proprio gestore di chiavi criptabile a livelli altissimi e, al contempo, molto semplice da utilizzare. Stiamo parlando di KeePass. Un software multipiattaforma incredibile! Questa caratteristica lo rende uno dei migliori in circolazione! Questo software, infatti, lo potrete usare su veramente qualsiasi dispositivo elettronico! Nel vostro ufficio avete un terribile Win98 o Seven o qualsiasi altro? Nessun problema… potrete installarlo tramite il suo file “.exe”! Se invece avete Linux lo potete prelevare, dal vostro gestore dei pacchetti, con il nome “KeePassX”, nel vostro Android “KeeDroid”, nel vostro Mac, Ipad, Iphone, Ipod, nel Symbian e ancora altri dispositivi…

Sembra incredibile ma è proprio così! Potrete avere le vostre password ovunque vogliate. Con il giusto accorgimento di tenere sempre aggiornato in tutti i dispositivi l’archivio! La soluzione migliore?

1) Se avete uno smarthphone salvate l’archivio nel vostro cellulare. E andate ad aprirlo da qualsiasi PC o portatile semplicemente collegando il dispositivo e avviando il software dal PC!

2) IMO la soluzione migliore è quella di mantenere l’archivio sul cloud, con una buona password ovviamente, e scegliete un servizio che cifri i file come SpiderOak .

La praticità di questo software è una delle caratteristiche fondamentali che lo rendono uno dei leader nel settore. Ma ha anche tante altre caratteristiche interessanti. Gratuito innanzitutto, molto intuitivo, grazie alla interfaccia tradotta in tantissime lingue e a una struttura molto semplice, molto completo, leggero e, sopratutto, sicuro. Anche nell’ambito della sicurezza la fa da padrone! Per accedere alle vostre password infatti avrete due possibilità. O una semplice “keyphrase” o abbinare questa ad un file di apertura. Insomma, dovrete sia impostare una pass che dare al software il path di un file che consentirà l’apertura dell’archivio.

Altre caratteristiche di KeePassX includono:

Ampia la gestione-titolo per ogni voce per la sua migliore identificazione

  • Possibilità di determinare date di scadenza differenti
  • Inserimento di allegati
  • Simboli definiti dall’utente per gruppi e voci
  • Inserimento rapido e duplicazione
  • Voci di smistamento in gruppi

Funzioni di ricerca

  • La ricerca sia in gruppi specifici o nella banca dati completa

Sicurezza del database

  •  Accesso alla banca dati KeePassX è concesso sia con una password o con una chiave-file (ad esempio un CD o una memory-stick) o addirittura entrambi.

Generazione automatica di password sicure

  • Generatore di password estremamente personalizzabile per la creazione facile e veloce di password sicure

Caratteristiche di sicurezza

  • indicatore di qualità indicatore della password scelta
  • Password nascoste dietro asterischi

Encryption: Vengono utilizzatio l’Advanced Encryption Standard (AES) o l’algoritmo Twofish

  • Crittografia del database in 256 bit con incrementi di dimensioni

Importazione ed esportazione di voci

  • Importazione da PwManager (*.pwm) e KWallet (*.xml) fexport come file testo (*.txt)

Indipendente dal sistema operativo

  • KeePassX è cross platform, lo sono anche le banche dati.


Conclusioni

Insomma, avrete così un software che vi consentirà e vi garantirà la più assoluta sicurezza nell’ambito di password e della loro gestione. Ora quindi non vi resta che recarvi nella pagina ufficiale, nel vostro repository o store che sia e far avviare il download!

E mi raccomando… quando aprite l’archivio accertatevi di non essere sotto l’occhio di sguardi indiscreti! Tutto sommato… sì… è a prova di bruteforce o hacking… ma non di impiccioni!


Popular Posts:

flattr this!

  7 Responses to “Troppe password in mente? Ecco una soluzione eccezionale! Multipiattaforma e portatile!”

  1. > 2) IMO la soluzione migliore è quella di mantenere l’archivio sul cloud, con una buona password ovviamente, e scegliete un servizio che cifri i > file come SpiderOak .

    hai idea di quello che hai detto? Hai trovato il tuo primo pc nelle patatine?

  2. LastPass does the same thing, and its security has been properly vetted. Many of the so-called password programs are totally insecure. In fact, in the review I saw, LastPass was the ONLY secure password program.

    • Hello Jim, link please ? Otherwise could seem an ads for Lastpass :)
      What i can say about keepass is that it’s an open source software and can be used also in offline mode.

      Best Regards

  3. I use Password Gorilla. Based on Password Safe it uses the Twofish algorithym. Have been using it for years on all my netrbook, laptop, desktops.

  4. Kee* is my software of choice. Offline mode is a must. Nothing like a service like LastPass going belly up and having your list of passwords getting lost. What good is that? I can run Keepass or it’s derivative software on my Windows box, Linux box and android phone all using the same database without problems and it’s local so I can make backups of it on cloud services of my choice in multiple places.

  5. I was just looking at KeePass yesterday, but found the Linux version KeePass2 is dependent on Mono (I want to keep a Mono-free system due to potential patent issues). The version KeePassX seems to be Mono-free.

    The alternative is PasswordSafe for which most implemenations seem to be Windows based, although there is a Linux implementation. There is also a multi-platform version pwsafe.

    So, what is the difference between KeePass and PasswordSafe? Different crypto libraries and database structures, I’m sure. Is there a comparison of the two? Has someone audited the code? Although I could compare the user side of the applications, sadly my math-fu is not up to a crypto-comparison of the two products.

    –Bob.

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>