nov 182013
 

Articolo originale pubblicato la prima volta in spagnolo su http://vidagnu.blogspot.it/

Ieri mi sono imbattuto in un problema in una partizione SWAP su un Astaro Command Center, così ho deciso di ripartire con CD Ubuntu, e il mio primo tentativo è stato quello di riparare il sistema con il comando fsck , ma quando ho cercato di usarlo ho ricevuto il messaggio fsck.swap: comando non trovato

Così ho verificare con badblocks che la partizione non avesse blocchi danneggiati.

sudo badblocks -v /dev/sda2

Il comando precedente non ha restituito alcun errore, allora ho trovato con una ricerca su Internet questo semplice modo per ricostruire una partizione di swap danneggiata.

Continue reading »

flattr this!

nov 102013
 

linux-cpu

Linux è molto meglio nell’attività multitasking con uso intensivo del processore rispetto a Windows. Ricordo come la scansione antivirus rendeva il mio vecchio PC con Windows quasi inutilizzabile, ma a volte le brutte cose succedono! Forse un plugin del browser sta usando tutta la CPU, o qualche software scritto male blocca il sistema, oppure Apache sta divorando tutte le risorse sul server.

Se avete visto qualche situazione come questa, non preoccupatevi più, non è necessario uccidere tutti i processi problematici, riavviare la sessione grafica, o peggio ancora riavviare il computer, è sufficiente mettere il processo specifico in “PAUSA” e analizzare la situazione, in alcuni casi, si potrebbe trovare la causa della brutta performance di un processo, o semplicemente possiamo riavviarlo in un secondo momento, magari dopo aver salvato tutti i lavori, quando gli si può dedicare tutta la CPU. Continue reading »

flattr this!

nov 062013
 

android-plus-linux-equals-lindroid-edirts

Articolo Originale (in spagnolo) pubblicato su http://vidagnu.blogspot.it/

In questo post voglio mostrarvi i passi da seguire per avere un ambiente di sviluppo per Android nella vostra distro Linux.
Di cosa avete bisogno?
Iniziamo a lavorare !

Continue reading »

flattr this!

ott 202013
 

Come amministratore di sistema, o semplice utente che utilizza Linux sul suo computer a volte si nota che qualcosa sta mangiando tutta la memoria del nostro sistema.
Come prima cosa assicuratevi di capire come Linux gestisce la memoria, sono stato chiamato troppe volte da utenti spaventato che davano un free e non erano in grado di leggere in modo corretto il suo output, in breve, non preoccupatevi se il kernel di Linux sta utilizzando la memoria per memorizzare dei file nella cache.

< modalità sfogo >

Per i miei “amati” utenti :

State tranquilli che gli sviluppatori del kernel possono fare un lavoro migliore di voi (e di me) nel trovare un buon algoritmo per memorizzare nella cache i file e liberare quelle aree di memoria quando un processo ne ha bisogno, quindi per favore non chiedetemi di mettere in cron qualche programma che sostanzialmente fà :

echo 3 > /proc/sys/vm/drop_caches

Dopo questo avrete più memoria libera disponibile nel sistema, è vero, ma al sistema sarà necessario ri-leggere tutti i file dal disc , quindi in termini di prestazioni questa è di solito una cattiva mossa .

< /sfogo >

Ma ora diamo un’occhiata a un piccolo programma che ci può aiutare a trovare quale processo/utenti utilizzano, per davvero, la memoria dei nostri sistemi . Continue reading »

flattr this!

ott 122013
 

A volte un programma o software non si avvia per un errore di sintassi, e se si controlla il file non c’è nulla di strano .. a prima vista.
Ci sono un sacco di caratteri che di solito non vengono stampati se si utilizza un editor di testo normale, ma si può facilmente controllare se sono presenti con il vostro terminale e il comando cat .

Come prima cosa creiamo un semplice file di testo con questi caratteri speciali, aprite un terminale ed eseguite il comando:

printf 'testing\012\011\011testing\014\010\012more testing\012\011\000\013\000even more testing\012\011\011\011\012' > /tmp/testing.txt

Ora, se si apre questo file con un editor avrete risultati diversi.
Un semplice cat mostrerà:

$ cat /tmp/testing.txt 
testing
		testing
 
more testing
 
        even more testing

Continue reading »

flattr this!