set 222011
 

In un articolo precedente (ben 1 anno fa) ho usato un tool scritto in java per vedere quale DNS era più veloce tra Google, OpenDNS e il mio ISP locale, e il vincitore è stato il mio ISP locale, ma recentemente ho scoperto un altro simpatico strumento che può fare questi test, così oggi voglio ricontrollare questi 3 server DNS con namebench

Namebench è un piccolo programma scritto in python che cerca il più veloce server DNS vicino a voi.
Namebench esegue un buon numero di benchmark approfonditi, utilizzando come base la cronologia del vostro browser web, l’output di tcpdump, o un insieme di dati standardizzati (top 2000 Alexa) al fine di fornire una raccomandazione personalizzata. namebench è completamente gratuito e non modificare il sistema in alcun modo. Il progetto è iniziato come un progetto del 20% di Google.

namebench gira su Mac OS X, Windows e UNIX, ed è disponibile con interfaccia grafica e riga di comando.


Installazione

I sorgenti sono disponibili sul sito ufficiale, come ha scritto questo è un programma python quindi si dovrebbe essere in grado di eseguirlo dalla riga di comando senza alcun pacchetto aggiuntivo, se si vuole anche l’interfaccia grafica è necessario anche il pacchetto python-tk, questo è solitamente disponibile in tutti i repository della distribuzioni principali.

Su Ubuntu 11.04 questo pacchetto è disponibile, quindi è possibile installarlo con i soliti comandi:

root~# aptitude install namebench
The following NEW packages will be installed:
  blt{a} namebench python-dnspython{a} python-graphy{a} python-jinja2{a} python-tk{a} tk8.5{a} 
0 packages upgraded, 7 newly installed, 0 to remove and 0 not upgraded.
Need to get 3,234 kB of archives. After unpacking 11.1 MB will be used.

O se preferite dal Ubuntu Software Center

Uso base

Scrivete in un terminale: namebench e la principale (e sola) finestre comparirà:

namebench

Sotto Nameservers ci sono i server DNS attuali presi dal file di configurazione.
In Query Data Source si può scegliere dove prendere i nomi DNS da testare, dalla cronologia del browser, i Top 2000 siti di Alexa o fare altre prove di latenza.

Una volta selezionata le opzioni è sufficiente fare clic sul pulsante Start Benchmark e aspettare, ci sono voluti circa 10 minuti sul mio computer per eseguire tutti i test.

Alla fine avrete una pagina con tutti i risultati ed alcuni grafici carini, ma adesso siamo interessati alle informazioni scritte in cima:

namebench_002

Alla sinistra potete vedere una stima di quanto potete guadagnare usando i DNS server che sono mostrati nella parte superiore destra.

Modificate la configurazione

Ora che sapete che DNS server usare dovete solo cambiare 1 file.
In un terminale scrivete gksudo gedit /etc/resolv.conf, in questo esempio io ho usato gedit, voi potete mettere al suo posto
il vostro editor di testo preferito, come vi, emacs o mousepad.

In questo file mettere gli stessi indirizzi IP che avete avuto come risultato del vostro benchmark, qualcosa tipo:

nameserver 127.0.0.1
nameserver 8.8.8.8
nameserver 85.37.17.40
nameserver 208.67.222.222

Tutto fatto, questa modifica non ha bisogno di alcun riavvio. Quindi dal momento in cui salverete il file inizierete ad utilizzare il nuovo server DNS

Popular Posts:

flattr this!

  3 Responses to “Namebench – benchmark su DNS server”

  1. [...] Open source Namebench – DNS server benchmark September 24, 2011 No Comments » Linuxaria – Everything about GNU/Linux and Open source Namebench – DNS server benchmark. [...]

  2. Once launched from a shell xterm, namebench opens the GUI but continues to announce details on the STDOUT and STDERR of the controlling xterm. This two-headed interface might present troubles for some folks.
    Other than look-pretty issues, this is a solid utility that offers a lot of value.

    Cheers,
    ~~~ 0;-Dan

  3. usando questo programma e usando i dns proposti ho riscontrato una peggiore connessione

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>