Apr 122013
 

252px-Atom_zombie_smasher_cover

Atom Zombie Smasher è un gioco di strategia in tempo reale sviluppato da gruppo di sviluppatori indipendenti Blendo Games. In esso, il giocatore tenta di salvare il maggior numero possibile di cittadini da un orda di zombie in arrivo utilizzando le unità di soccorso in elicottero e una serie di unità militari per proteggere i cittadini e sconfiggere gli zombie.

Questo è un gioco uscito nel 2011 e ne ho parlato nel mio articolo 5 giochi di zombie per Linux quindi perché parlarne come news ?

Perché è il protagonista di questa settimana su Humble Weekly Sale




Questo significa che potenzialmente si può avere questo gioco per solo 1$ invece dei normali 15 $ del sito ufficiale o i 10 $ di Steam (che ancora non supporta la versione per Linux), quindi è di sicuro un buon momento per comprare questo piccolo e divertente gioco, se ve lo siete perso in passato.

Gameplay

Il gioco si svolge nella mappa di una città vista dall’alto, in cui gli zombie sono rappresentati come punti viola ed i sopravvissuti in fuga sono quadrati gialli, più tardi nel gioco avrete anche scienziati rappresentati come punti blu, che daranno bonus speciali se recuperati.

Entrambi questi puntini si muovono per le strade della città e tra edifici su piccole mappe presentate da una prospettiva top-down. Il vostro compito è quello di posizionare le armi in zone strategiche della mappa per trattenere le orde di zombie che si stanno riversando dai bordi della città, mentre i sopravvissuti cercano di raggiungere l’elicottero che li porterà fuori dalla zona.

640px-Atom_zombie_smasher_mission

Ci sono molte unità differenti che è possibile utilizzare per le missioni come fanteria militare, cecchini, mine o un cannone fino ad arrivare alla bomba atomica, alcune unità militari possono essere riposizionate oppure orientate mentre il gioco procede, così come è possibile attivare determinate abilità, come colpi di mortaio o le esche per zombie. Il giocatore deve salvare un numero minimo di civili su ogni mappa per vincere quella missione, in caso di fallimento il gioco permette al giocatore di riprovare quella missione o di passare alla missione successiva.

Il fallimento è spesso inevitabile. Si tratta di quanto si può ottenere, quanta parte della città è possibile salvare – o almeno evacuare – prima che l’orda guadagni una maggioranza incontestabile.
Il gioco utilizza un sistema di sblocco per regolare i tipi di armi a disposizione in ogni livello e in base al numero di uccisioni effettuate (o civili salvati per l’elicottero) le unità guadagneranno punti esperienza che è possibile utilizzare per acquistare nuove abilità, quindi questo permette di personalizzare le unità che nel modo che preferite, forse si vuole una fanteria rapida che può muoversi molto velocemente, o si preferisce avere dei cecchini che non mancano un colpo?

Alla fine di ogni mappa sia noi che il nemico otterremo dei punti sulla base di alcuni fattori come il numero di civili/scienziati salvati, il numero di zombie uccisi e così via, questi punti saranno impilalati fino a vedere chi vincerà la guerra alla fine noi o l’orda di zombi ?

I giochi sono fortemente randomizzati e c’è una buona dose di varietà in ogni partita che si gioca, almeno in termini di come i livelli cominciano. Tuttavia, le cose tendono a seguire lo stesso modello, dopo che si perdono i primi territori. E’ molto raro che ci si trovi in una posizione di forza, perché per ogni territorio che si riprende indietro, altri due o tre cadono sotto il controllo dei non morti, ma sarete in grado di utilizzare alcune bombe atomiche per riprendere (o almeno cancellare) alcuni territori.

E non vi ho detto che il gioco presenta molti Mod con campagne fatte da altri giocatori e la possibilità di giocare multiplayer.

Assolutamente consigliato per qualche ora di divertimento senza troppi pensieri.



Popular Posts:

flattr this!

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>