Sep 132010
 

Debian Mint Tutti parlano della nuova nata della famiglia Linux “Debian Mint”, ed ovunque leggo articoli entusiati di questa distribuzione, e così mentre testavo macchine virtuali ho fatto una installazione di test, queste le mie impressioni.



Ma cosa è Debian Mint?

Debian Linux Mint Edition (LMDE) rappresenta una alternativa, ad Ubuntu Mint con lo stesso desktop, le stesse funzionalità, ma una base diversa, e una differenza di supporto hardware e compatibilità. Nell’ambito della nostra distribuzione, e il nostro ruolo, che è quello di fornire un sistema operativo moderno ed elegante, è importante dare alla gente una scelta. Lo abbiamo fatto con molti componenti a monte. Il Manager Software offre agli utenti una scelta facile quando si tratta di scegliere le loro applicazioni preferite. Noi manteniamo edizioni per desktop alternativi, come KDE, Xfce, Fluxbox e LXDE. E abbiamo anche una scelta tra 32-bit e 64-bit. Da un punto di vista tecnico, un pacchetto di base è una parte enorme del sistema operativo. Fa il sistema usando un derivato della distribuzione mantenerlo, qualcosa che sia basato e pienamente compatibili con esso. Dal punto di vista dell’utente però, questo è un altro componente e, come ogni altro, può essere cambiato e sostituito con soluzioni alternative. Il desktop di Linux Mint che è andato così bene su una base Ubuntu, può essere portato su pacchetti base alternative. In passato, ho espresso il mio entusiasmo per questo progetto e il mio interesse nella sperimentazione di Debian, Fedora e la nostra base indipendente. Sono iniziati i lavori su Debian circa 3 anni fa, era titubante e non avevamo le risorse per farne una priorità. Dopo il rilascio di Linux Mint 9 LTS, abbiamo deciso di impostare un certo tempo da parte per questo progetto, e siamo orgogliosi di annunciare che Linux Mint Debian Edition (LMDE) è fuori, e disponibile per il download!

Linux Debian Mint
Si esegue un boot dal live CD e si sceglie “installa su disco” e dopo qualche facile domanda viene eseguita l’installazione su disco.
Alla partenza si trova un sistema Linux perfettamente funzionante e tagliato su misura per l’utente desktop.

La distribuzione contiene tutto quello che serve all’utente desktop medio:
Gnome desktop, Firefox, Thunderbird, openoffice, pidgin, brasero, The Gimp, Transmission, Rhythmbox, VLC, mplayer, Xchat and Gwibber.

Si vede l’attenzione verso gli utenti inesperti, non ci sono workspace aggiuntivi, il menu è in basso a sinistra (come windows), e firefox già include alcuni plugin (flash ad esempio)

Una caratteristica interessante è che questa sarà una rolling distro, ovvero non ci saranno “salti” di versione coem capita in Ubuntu o Fedora (ad esempio), ma dopo averla installata una volta si procederà sempre e solo ad aggiornamenti (come fanno Arch Linux e Gentoo).

Quindi, dopo il mio primo sguardo (ci appena giocato per 4 giorni) devo dire che questa è una grande alternativa a Ubuntu per gli utenti meno esperti.


Popular Posts:

flattr this!

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>