mar 022012
 

Sono felice di avere un altro articolo di TCAT Houser redattore-capo di TRCBNews.com.

Con il grande annuncio di Apple previsto per il 7 marzo, mi è sembrato opportuno esaminare tutti gli *NIX derivati da BSD su cui si basano OS X e IOS. In particolare, prendendo in considerazione il file system. E guardando con la visione scettica degli enti pubblici americani che tendono a lavorare nel migliore interesse dei loroi azionisti. Avete mai esaminato le opzioni di formato di file disponibili in OS X e Windows? Il racconto si fa interessante.

In principio, c’era DOS. Okay, già prima era disponibile UNIX. Un vero e proprio sistema operativo di rete. Non credo che ci sia bisogno di raccontare la storia di come è nato Linux. E nella nostra timeline Linux non è nemmeno un batter d’occhio per Linus T. Quindi, le opzioni erano (a livello di microcomputer), CP/M. Creato da Gary Kendall. C’era anche LP/M, una specie di, una sorta di, iniziato per i microprocessori Intel. E il microprocessore Zilog era il Re, come lo era CP/M.

E’ un dato di fatto storico che IBM è volata da New York alla California per incontrare il signor Kendall e parlare delle licenze, CP/M. Ci sono molte congetture e nulla di registrato in maniera formale su quello che è successo. O più precisamente, ciò che non è accaduto. Continue reading »

flattr this!