nov 242011
 

di
Frank Harris-Smith

Linux e Windows. E’ come paragonare mele ed arance. Il software può essere paragonato, ma come si fa a farlo in modo corretto ed onesto? E che tipo di presupposizioni devo fare riguardo i lettori di questo articolo? Presumo che siate tra i “rari” utenti Linux.

Non è per niente facile. Cominciamo con il dire da dove vengo. Io uso Linux perché io ​​davvero preferisco la stabilità e la sicurezza della piattaforma. Le prestazioni del mio sistema sono migliori .. Senza dubbio Linux è molto meglio di qualsiasi tipo di Windows in queste tre categorie. Ma poi c’è la questione del software.

Io sto per confrontare il software semplicemente con un “Fa quello che ci si aspetta?” E se esiste un equivalente Linux, o quanto vicino sono gli equivalenti.


Alcuni software, sopratutto i software Open Source, sono quasi identici tra le piattaforme (Linux, Windows o Macintosh), poichè sono identici. Proviene dal medesimo codice sorgente e il processo di “porting” raggiunge risultati molto simili. Chiamerò questi dei Cloni

Come esempio di un Clone – Il browser web Mozilla FireFox. Tra le varie piattaforme (Linux, Windows o Macintosh) c’è un alto grado di compatibilità. Scambio segnalibri tra le piattaforme, gran parte dei plugins sono disponibili per tutte le piattaforme e la GUI è molto consistente e simile dappertutto. Conosciuto uno, li conoscete tutti.

Compatibile è come io chiamo la categoria successiva. Si tratta di applicazioni Linux che mirano alla compatibilità con alcuni standard. Nell’arena delle suite Office lo standard è di Microsoft Office. Mi dispiace, questi sono i fatti. Ma con l’alto livello di compatibilità raggiunto da OpenOffice e LibreOffice con lo standard non ho bisogno né desiderio di utilizzare Microsoft Office.

La mia esperienza con OpenOffice è stata eccellente. Ci sono un paio di incompatibilità ma nessun vero e proprio motivo per smettere di utilizzarlo. Il più delle volte non ho problemi la creazione di documenti MS Office che funzionano altrettanto bene su MS Office che sul mio PC Linux con LibreOffice.

La prossima categoria la chiamerò simili. Questi sono i programmi che si possono utilizzare per raggiungere i vostri risultati, ma con alcune limitazioni. Per esempio farò una breve confronto di Adobe Photoshop con The Gimp (Windows vs Linux)

The GIMP è un bel programma, non fraintendetemi. The GIMP può anche caricare e modificare i file di immagine di Photoshop (PSD), ma non sono uguali. Ho usato entrambi e anche se sono entrambi strumenti per l’editing di immagini professionali, uno è decisamente “più uguale degli altri”. Entrambi sono buoni, solo che uno è senza dubbio migliore. Photoshop è un software in circolazione da quasi un quarto di secolo, mentre The GIMP ha appena compiuto i suoi 16 anni.

L’ultima categoria di software Linux è quella che io chiamo Superiore. Queste sono le applicazioni in cui il software Linux è semplicemente il migliore.

Per il mio esempio, userò un web server da utilizzare nel desktop. Si vuole fornire un sito web dal vostro desktop o laptop c’è il software sia in Windows e Linux per farlo. In Windows il software è IIS. La mia esperienza personale con IIS è un po’ datata – L’ho utilizzato su NT4 nel 1998. Ho trovato IIS utilizzabile. Non era molto difficile da installare e configurare. Faceva quello che avevo richiesto.

Fast forward al 2005, quando stavo usando un vecchio AMD-powered IBM PC come server web desktop con una RedHat 9 che utilizzavo con la mia rete domestica con 3 PC cablati con Ethernet. Il vecchio desktop IBM in realtà non aveva potenza sufficiente per eseguire una GUI così ho eseguito il tutto dalla riga di comando. Da lì sono stato in grado di utilizzare Apache per erogare il mio sito personale alla rete casalinga e provarlo prima di metterlo direttamente su Internet. Le prestazioni di Apache su quel vecchio computer erano veloci e molto stabili.

Apache è di gran lunga superiore a Microsoft di IIS. E non è solo la mia opinione. La stragrande maggioranza dei server Web utilizza Apache. E sistemi operativi Linux o Unix.

In sintesi ho cercato di trovare un modo di categorizzare il software e confrontare le applicazioni di Windows vs Linux:

  1. Clone – un software che viene fornito con il codice sorgente ed è quasi identico.
  2. Compatibile – Software che è volutamente fatto per essere compatibile con un software lato Windows.
  3. Simili – i programmi che svolgono la stessa funzione di un programma per Windows.
  4. Superior – Questo è un programma Linux che supera tutta la concorrenza.

Ed ecco alcuni dei pacchetti che uso e come li valuto

  • OpenOffice/LibreOffice – Compatibile ma migliore stabilità
  • The Gimp – Simile in tutto quello che mi serve per quello che faccio.
  • FireFox, Opera, Cromo – Clone Look/Feel stesso ovunque
  • gEdit, Apache, KStars – Superior (a gEdit 4 Windows manca il controllo ortografico)
Nota del redattore:
Mi piace categoria Frank e voglio aggiungere a quella lista alcuni dei software che uso tutti i giorni.

  • recordMyDesktop - Simile a Fraps
  • Turpial - Simile a Tweetdesk
  • Thunderbird/Filezilla - Clone stesso Look/Feel ovunque
  • Connessione remota con un Terminale (qualsiasi) + ssh - Superiore (putty, ?)
  • Pidginshutter – Superiore



C’è un gruppo di programmi che non ho ancora citato. La prima classe, quei programmi eccellenti che si utilizzano e che in realtà non sono migliori o inferiori a qualcosa nell’Universo Windows. A titolo di esempio un programma di utilità di rete come un client FTP. Sul mio desktop sono abituato ad usare gFTP per spostare file da e verso siti web. Poi, quando ho aggiornato il mio computer portatile, alla più recente versione di Ubuntu, gFTP non era più disponibile, così ho cambiato su entrambi i miei laptop e desktop un client FTP diverso: bareFTP. Altrettanto buono, il compito viene svolto in modo efficiente e sono tutti più o meno uguali. Che cosa si sceglie è più una preferenza personale che una scelta di qualità migliore o peggiore.

Spero con questo di non aver confuso le acque. E mi ha aiutato personalmente il cercare di definire il mondo del software Linux. Con il mondo Windows è facile, si arriva a misurare le caratteristiche vs il prezzo. Nel mondo Linux è un po’ più difficile in quanto la maggior parte del software è gratuito.

Enhanced by Zemanta

Popular Posts:

flattr this!

  6 Responses to “Windows vs Linux Software”

  1. interesting. i think there is a logical error in your reasoning.

    1. you broke your comparison of categories into categories (clone compatible similar and superior) … reasonable
    2. for clone, you listed mozilla … reasonable, it runs nearly identically functionality on both platforms.
    3. for superior you chose apache over iis … logical flaw here. this should be listed as a clone. apache runs on both platforms with nearly identical functionality.

  2. Pretty flawed categorization, which your own post shows. Apache runs on Windows as well – so it’s a clone. So does GIMP, so it’s a clone. So does OpenOffice, so it’s a clone. You assume (I think) that a clone was ported FROM Windows TO Linux, but there is no way to know that for most purposes. You could just as easily classify Firefox as similar, because you have IE9 for Windows to do that. Back to the drawing table, pal.

  3. An excellent, common sense and clear approach to comparing GNU/Linux with Microsoft Windows.My experiences with GNU/Linux and with Windows over the past fifteen plus years, both personal and professional parallel your findings and general opinion. The only other category not mentioned is that of games – which is unique. That topic is becoming mute however with the transition of games titles to the Apple iOS and on-line media delivery.

    I predict that the majority of all the comments you will get from Windows supporters will center on three non-applicable, ideological bases:

    1/ Windows is more popular and therefore the better quality OS (quantity=quality?) .
    2/ GNU/Linux requires expertise with “Command Line” use and is therefore too geeky, hard to use and not suitable for most PC users.
    3/ There are thousands of software applications for Windows, not existent on GNU/Linux.
    The fact about this last claim is that only a very small quantity of Windows only applications are used frequently by most all Windows users, with the remainder of these apps being totally unknown to the same Windows supporters making non-sensical claims.

    I have installed and configured GNU/Linux (very, very easy) on many computers in last six to eight years on computers of senior citizens [65 to 88 years of age] who have absolutely no good knowledge or understanding of technology. In every case they were one hundred percent productive in performing all the functions they needed or desired – Internet/Web surfing, E-Mail, Typing letters, transferring photos to computers and sending them out to others, getting Music from iTunes/etc, playing games and even recording Karaoke.

    How great is that!

    For web/other development, requiring good multi-threading, powerful database and programming tools, GNU/Linux also wins hands-down. Note: Microsoft is frantically attempting to catch up by subsidizing
    PHP, Python, Java, Ajax and RubyonRails development to try getting these technologies on same level as that already existing for UNIX/Linux.

    W. Anderson
    [email protected]

  4. Sorry Frank, but this is not fair and accurate. I use Linux for about ten years now and not going to switch. Still I feel there are many commercial applications (mostly Windows only) with superior capabilities to what is available OSS. Also there are quite few commercial applications available on Linux at the moment. I think this is mostly because of lack of interest in Linux among SW companies.

    Anyways no one can doubt the OSS people made a good job in providing options in many areas. These apps maybe do not have all the bells and whistles, but they work for 95% users quite well.

    • @Pedro
      For me it is the reverse: I have to work with Windows for my work and I find myself installing all the FOSS applications I’m used to like Graphviz (who needs Visio), LyX (who needs Word), Dia (again, who needs Visio), Latex2RTF, ReadPST (to get rid of these pesky .PST files), KJots, my own compiler, MSYS, MinGW, etc.

      The only thing I miss is a good Access equivalent – I went through several unstable Java tools, but it’s just not the same. I really miss KNoda, which was the only thing that came close.

      The point is, these tools offer me superior productivity. MS-Office doesn’t even come close.

  5. Always the same software gets tested over and over again. Than a personal opinion is made ware it the opinion from us all. It would be better to take more unknown software that some of us use and try to get an Linux equivalent. Than we would see there is not that much software specific for businesses outside the USA.

    Try this one for sending a simple invoice for example: Simplefact
    http://www.simpelfact.nl/factuur-programma/

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>